Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16549 del 16 Ottobre 2007 delle ore 15:12

Savona, soddisfazione per la “pagella verde” di Legambiente

[image:3726:r:s=1]Savona. Savona ha preso un bel voto nella “pagella verde” di Legambiente del rapporto nazionale Ecostistema Urbano 2008 di Legambiente e Sole 24 Ore: è difatti al quindicesimo posto assoluto, una testimonianza che le politiche ambientali dell’Amministrazione Comunale stanno dando i loro frutti riconosciuti a livello nazionale nel confronto con gli altri capoluoghi della penisola. Per Savona c’è addirittura un miglioramento rispetto alla medesima graduatoria dello scorso anno, dove si era piazzata 31ma.
Per dare alcuni dati concreti, nel campo rifiuti e raccolta differenziata il decreto Ronchi prevede il raggiungimento di una quota del 35%: qui Savona viaggia attorno al 26,9%, rispetto al 12,1% di Genova, il 15,3% di La Spezia e il 16,7% di Imperia, tanto per dare un raffronto.
Per quanto riguarda l’acqua vi sono dati buoni anche per le capacità depurative, dove Savona raggiunge il 93% degli scarichi depurati, e medi per le perdite di rete (20%, che la colloca al 23° posto della specifica classifica). Sulle politiche energetiche il rapporto non prende ovviamente ancora in considerazione la proposta deliberativa consiliare presentata nella giunta odierna dall’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino e l’Assessore all’Urbanistica Rosario Tuvè su un aspetto fondamentale e fortemente innovativo: quello dell’adeguamento del vigente Regolamento edilizio in materia energetica ed ambientale. Grazie a tali modifiche, le nuove costruzioni avranno l’obbligo di rispettare alcuni vincoli specifici sul risparmio energetico, idrico e sull’utilizzo delle energie rinnovabili. “Questo aspetto ci collocherà all’avanguardia nel campo della sostenibilità urbana e non solo a livello regionale” sottolinea l’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli