Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16572 del 17 Ottobre 2007 delle ore 09:04

Savona, integrazione al regolamento dei servizi educativi per l’infanzia

Savona. Il consiglio comunale di Savona ha approvato l’integrazione al “Regolamento dei Servizi Educativi per l’infanzia”, approvato con deliberazione del 30 Aprile 2003, riguardante l’autorizzazione al funzionamento e le modalità di accreditamento dei servizi educativi per la prima infanzia operanti su tutto il territorio comunale, offerti dai nidi privati e dal privato sociale. L’articolato ha l’obiettivo di armonizzare il sistema di offerta pubblica e privata, assicurando così, attraverso l’intervento della pubblica amministrazione, ad un maggior numero di famiglie uno standard qualitativo e strutturale elevato e a norma di legge. Diventano così parte integrante del Regolamento sei articoli (19-24) che definiscono:
– le modalità di autorizzazione al funzionamento dei servizi. Tra queste: rispetto dei requisiti degli spazi interni ed esterni della struttura agli standard strutturali previsti dalla normativa regionale in materia, ottemperanza alle norme vigenti in materia di sicurezza, rispetto dei requisiti igienico-sanitari, rispetto dei rapporti numerici fra operatori e bambini e valutazione dei titoli di studio degli operatori. L’autorizzazione al funzionamento (rilasciata dal Dirigente del Settore Attività Educative) ha la durata di 5 anni educativi, al termine dei quali deve essere sottoposta a rinnovo.
– le modalità di accreditamento per l’inserimento nel sistema pubblico dell’offerta. Tra i principali requisiti: esistenza di un progetto organizzativo scritto, programma di aggiornamento del personale educativo, disponibilità ad effettuare periodici incontri con i responsabili tecnici e gli operatori comunali, partecipazione delle famiglie, utilizzo di strumenti per la valutazione della qualità. L’accreditamento (che ha durata di 5 anni ed è sottoposto a rinnovo) costituisce anche condizione per l’eventuale accesso al finanziamento pubblico, in base alle risorse disponibili.
– le modalità di vigilanza sul funzionamento delle strutture autorizzate ed accreditate presenti sul territorio: periodiche visite da parte dei funzionari del Servizio Asili Nido verificano che non si verifichi la perdita di uno o più requisiti richiesti e, in caso di inadempienza reiterata, hanno la facoltà di revocare l’autorizzazione o l’accreditamento.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli