Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16639 del 18 Ottobre 2007 delle ore 15:27

La “Rosa del Deserto” di Arnaldo Pomodoro a Savona ancora un mese

Savona. Dopo il primo prolungamento per tutto il mese di ottobre richiesto dallo stesso maestro Arnaldo Pomodoro, ora è stata la volta del Comune di Savona di richiedere una ulteriore proroga del periodo espositivo della “Rosa del Deserto” di fronte alla Fortezza del Priamar. E anche in questa occasione la risposta è stata immediata: il maestro Arnaldo Pomodoro ha acconsentito con piacere alla proroga fino a tutto il mese di novembre 2007 dell’esposizione, come è stato comunicato da Giancarlo Bruzzone, titolare della Galleria Conarte che ha curato, di concerto con il Comune, la mostra savonese del maestro. “Siamo orgogliosi di questa decisione – afferma il sindaco Federico Berruti – quest’opera continua a suscitare ammirazione e siamo lieti che Pomodoro dimostri tanta amicizia per la nostra città“. Grande soddisfazione anche da parte dell’assessore alla Cultura Ferdinando Molteni: “Questo gesto conferma la grande sensibilità del Maestro verso la città di Savona, che da mesi ha modo di apprezzare e vivere le sue opere alla Fortezza del Priamar. Al termine della mostra, una delegazione del comune guidata dal sindaco si recherà presso la Fondazione Pomodoro per verificare se ci siano le condizioni per una acquisizione dell’opera ‘La Rosa del deserto’, anche se ciò è ritenuto poco probabile”. Le opere del Tappeto Volante sul piazzale della Sibilla verranno disallestite dopo il primo weekend di novembre, dopo quasi due mesi di proroga rispetto alla data inizialmente prevista di termine della mostra. La Rosa del Deserto rimarrà dunque ancora per un mese, con la speranza che nell’incontro col Maestro sia possibile trovare una formula soddisfacente per entrambe le parti per tenere il capolavoro a Savona.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli