Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16644 del 18 Ottobre 2007 delle ore 16:40

Savona, in giunta il progetto di riforma del Comune

[thumb:2709:r:t=Paolo Caviglia]Savona. E’ stato presentato in giunta dal vicesindaco Paolo Caviglia il documento di progetto di riforma del Comune di Savona, che individua gli indirizzi strategici per un cambiamento ed una modernizzazione della macchina comunale con una prospettiva di medio-lungo periodo. Il sindaco Federico Berruti ha voluto rimarcare l’importanza del documento: “Sin dall’inizio abbiamo compiuto una fase di riorganizzazione breve dell’ente, insieme al Direttore Generale, che ha riguardato il cambio di dirigenti e la riorganizzazione dei settori: considero questa fase completata, alla quale si affianca l’avvio del nuovo registro del catasto”. Ha proseguito Berruti: “Adesso parliamo di un approccio più strategico che Caviglia con una espressione felice ha descritto come la riforma del Comune, tenendo conto delle norme che cambiano ma anche della nostra realtà specifica”. Il documento prevede un indirizzo molto preciso sull’ordinamento e sulle funzioni, sia degli organi istituzionali con un ruolo rinnovato del Consiglio, sia verso il territorio, con il grande capitolo della sicurezza. “L’indirizzo che vogliamo seguire è quello di una rivalutazione del Consiglio, dalla dotazione di strumenti adeguati per le attività dei consiglieri alla tematica della formazione permanente per i consiglieri stessi che vanno messi in grado di esplicare al meglio il proprio ruolo” sottolinea Paolo Caviglia, che aggiunge: “Gli altri punti fondamentali della riforma del Comune sono decentramento e partecipazione: per decentramento intendiamo diffusione di funzioni sul territorio che devono innescare processi di partecipazione dei cittadini, in grado di potersi attivare, magari con strutture più simili ai centri civici e ispirandosi ai comitati di quartiere con una forte impostazione di carattere volontaristico, nell’attesa di valutare come le nuove norme incideranno sull’attuale organizzazione attraverso le circoscrizioni”. C’è poi il tema dell’organizzazione e delle risorse umane, nell’ottica di uno sviluppo del senso di appartenenza all’ente. “Il documento presentato dal vicesindaco è stato realizzato per una discussione aperta in giunta, dove tornerà in tempi brevi per diventare un atto di indirizzo” conferma Berruti, che conclude: “L’intenzione è quella di costituire un gruppo scientifico-tecnico di lavoro che possa tradurre questi indirizzi in proposte operative”.


» Felix Lammardo

1 commento a “Savona, in giunta il progetto di riforma del Comune”
Cuomo Vincenzo ha detto..
il 27 Ottobre 2007 alle 19:53

Caviglia vai avanti l’idea e’ buona sopratutto per la visione partecipativa e volontaristica utilizzando le istituzioni esitenti (circoscrizioni). Si potrebbe anche strizzare un occhio al servizio civile per i giovani. Sarebbe bello vedere le circoscrizioni con i giovani e non come i circoli della terza eta’. Non se ne offenda nessuno ma anziani e giovani potrebbero arricchirsi insieme in questo contesto; si sentirebbero entrambi meno isolati a tutto beneficio della societa’ molto impoverita di valori nella quale noi viviamo.

CERCAarticoli