Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16661 del 19 Ottobre 2007 delle ore 08:34

Quiliano, cerca di uccidere l’ex moglie davanti ai carabinieri: arrestato

[thumb:2581:r]Quiliano. E’ finito agli arresti con l’accusa di tentato omicidio per aver cercato di sgozzare l’ex moglie. Protagonista del brutale gesto, per fortuna interrotto dall’azione dei carabinieri, Giuseppe Fiore, di 55 anni. Brandendo un coltello da cucina, l’uomo ha minacciato Lucia Pietraroia, di 44 anni, che si trovava agli arresti domiciliari proprio nell’appartamento dell’ex marito dove si è rischiata la tragedia. Ad interrompere l’atto feroce sono stati i militari dell’Arma che erano presenti nell’alloggio per verificare che la donna rispettasse gli obblighi dell’ordinanza di custodia cautelare. La vicenda, infatti, si è svolta alla presenza dei carabinieri. La qurantaquattrenne, arrestata lo scorso aprile per fatti legati allo spaccio di droga, stava scontando i domiciliari nell’abitazione dell’ex marito, in via Di Vittorio, nel centro di Valleggia. In base ad una prima ricostruzione dell’episodio, Giuseppe Fiore ha impugnato un coltello tratto dalla cucina e raggiunta la donna, che si trovava seduta su una poltrona in salotto, le ha puntato contro la lama con l’intenzione di colpirla alla gola. Rivolgendosi ai carabinieri, l’uomo ha detto di voler ammazzare l’ex moglie se non gliela avessero tolta di torno. I militari del nucleo radiomobile di Savona, superato lo stupore per la visione della scena inaspettata, hanno agito con prontezza di riflessi e con un movimento repentino hanno immobilizzato e disarmato l’aspirante omicida. Lucia Pietraroia non ha ricevuto alcuna ferita e se l’è cavata con un grande spavento. Si trova ora in stato di schock. Ignoti i reali motivi che hanno spinto l’uomo a tentare il drammatico gesto: forse l’insofferenza per la prolungata presenza della donna nel suo appartamento, forse un raptus scaturito dopo l’ennesima lite maturata in alcuni mesi di convivenza forzata. Il cinquantacinquenne è stato arrestato e nelle prossime ore verrà interrogato dal magistrato di turno per la convalida dell’arresto.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli