Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16708 del 20 Ottobre 2007 delle ore 10:00

Loano, uomo travolto da un locomotore: suicidio

[thumb:4472:r]Loano. Un uomo di 76 anni, Livio Nello Rial, valdostano, si è tolto la vita lasciandosi travolgere da un locomotore in corsa in prossimità della stazione di Loano questa mattina intorno alle 9. La linea ferroviaria è rimasta bloccata per circa un’ora e mezza per consentire la rimozione della salma. Secondo una prima ricostruzione eseguita dagli agenti della polizia ferroviaria, il pensionato si è accucciato sulle rotaie insieme al suo cane ed ha atteso l’arrivo del convoglio. Poco dopo un locomotore che viaggiava senza vagoni in direzione Genova lo ha travolto. Inutile il tentativo di azionare i freni da parte dei due macchinisti sulla motrice, che hanno visto l’anziano inginocchiarsi sulla linea ferrata ma non hanno fatto in tempo a scongiurare l’impatto. L’animale non ha perso la vita con il suo padrone, ma è rimasto gravemente ferito. Il tragico episodio si è verificato in un tratto a binario unico, a poca distanza dal passaggio a livello vicino alla stazione loanese. Per lo shock emotivo causato dall’evento uno dei due macchinisti è stato accompagnato al pronto soccorso. Del fatto è stato informato il magistrato di turno, mentre gli agenti della polfer, coordinati dall’ispettore Gerardo Ruggiero, sono risaliti all’identità del suicida attraverso la scheda SIM di un cellulare ritrovato sui binari. Ancora da capire cosa abbia spinto al drammatico gesto il pensionato, negli ultimi tempi particolarmente preoccupato per le condizioni di salute della moglie, Elsa Vairos, ricoverata all’ospedale Santa Corona per problemi cardiaci. Verrà ascoltata la testimonianza di una donna che passando nella zona ha assistito alla scena. Ora spetterà al nipote del pensionato, che era originario di Gressoney, il riconoscimento ufficiale della salma. Il traffico sulla linea ferroviaria è stato ripristinato intorno alle 10,40.

[image:4472:r:s=1:t=Il luogo dove si è verificato il fatto]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli