Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16692 del 20 Ottobre 2007 delle ore 08:15

Regione, istituita la consulta per l’immigrazione

Regione. La giunta della Regione Liguria ha approvato, nella sua seduta di ieri, con decreto del presidente, l’istituzione della Consulta Regionale per l’integrazione dei cittadini stranieri immigrati ed ha provveduto alla nomina dei suoi componenti. La costituzione della Consulta Regionale per l’immigrazione è prevista dagli articoli 7 e 8 della Legge Regionale 20 febbraio 2007 “Norme per l’accoglienza e l’integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri immigrati”. Si tratta di un organismo chiamato ad esprimere pareri, a formulare proposte in tutti gli ambiti di intervento che coinvolgono l’immigrazione e a elaborare iniziative e strategie sulle problematiche inerenti la presenza degli stranieri nella nostra regione. La Consulta ha sede presso il Dipartimento competente in materia di immigrazione, rimane in carica per la durata della legislatura e ne fanno parte 29 membri di cui 12 in rappresentanza dei cittadini stranieri presenti in Liguria provenienti dalle aree dell’America Latina, dell’Africa, dell’Est Europeo e del mondo arabo oltre che dei territori delle province liguri in cui risiedono. All’interno della Consulta figurano pertanto: l’assessore regionale competente in materia di immigrazione, o un suo delegato, con funzioni di Presidente, un esperto designato dall’Assessore regionale competente, dodici rappresentanti di cittadini stranieri immigrati, cinque rappresentanti designati dagli enti o associazioni di volontariato e promozione sociale che operano nel settore dell’immigrazione, tre rappresentanti designati congiuntamente dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, tre rappresentanti designati dalle organizzazioni dei datori di lavoro maggiormente rappresentative, un rappresentante indicato dall’Unione regionale delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, quattro rappresentanti dei Comuni designati dall’Anci, un rappresentante delle Province designato dall’Urpl, un rappresentante delle Comunità Montane designato dall’Uncem Liguria, un rappresentante esperto in cooperazione internazionale e nelle tematiche dell’accoglienza designato dall’Osservatorio Regionale sul volontariato ed un rappresentante dei medici. “Con l’istituzione della Consulta, tra le prime regioni in Italia, abbiamo voluto – spiega l’assessore regionale Vesco – mettere in relazione il mondo istituzionale con i lavoratori immigrati presenti da anni nella nostra regione e il suo compito sarà quello di affrontare le problematiche più rilevanti degli stranieri sul nostro territorio e prevedere iniziative e azioni per risolverle”. La prima riunione della Consulta è prevista entro un mese dalla sua istituzione.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli