Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16728 del 21 Ottobre 2007 delle ore 17:40

Esordio vincente per il Savona di Celestini, primo punto per il Vado

[thumb:2313:r]Savona. Ad inizio settimana il tecnico Costanzo Celestini è subentrato all’esonerato Luca Monteforte sulla panchina del Savona. L’esordio per l’ex allenatore di Lavagnese, Sestri Levante e Virtus Entella è stato positivo: gli striscioni hanno vinto per 2 a 0 sul Rivoli, formazione che era a pari punti con i biancoblu. Davanti ad un pubblico di circa 400 persone, alcune delle quali attirate dall’ingresso gratuito per la gradinata, il Savona è sceso in campo con Giribaldi, Borraccino, Riggio, Glauda, Pellegrini, Barone, Dell’Anno, Papa, Soragna, Solari, Minieri. Assenti lo squalificato Moronti e l’infortunato Giuntoli, ha esordito Dell’Anno mentre è stato impiegato per la prima volta dal primo minuto Glauda. Striscioni in vantaggio già al 4°, quando Minieri ha calciato una punizione dal lato destro dell’area e Barone si è inserito sulla traiettoria mettendo fuori causa Soldano. Il raddoppio è arrivato a inizio secondo tempo, ad opera di Papa su assist di Soragna.
Il Savona si rilancia, il Vado continua a sperare. Le formazioni di bassa classifica raccolgono punti con il contagocce e lo 0 a 0 dei rossoblu sul campo del Sestri Levante vale tantissimo. Dopo aver perso tre partite su tre in trasferta per 1 a 0, i ragazzi di mister Ferraro hanno fermato l’attacco di una squadra che andava in goal da tre incontri di fila. Un punto che fa morale e fa ben sperare per il futuro.
Davanti a tutti, la Biellese non perde colpi. Per la quarta volta consecutiva i bianconeri hanno vinto di misura, dimostrando di essere una grande squadra. Contro la Lavagnese, rivelazione di inizio stagione e decisa a fare il colpaccio, la Biellese ha sbloccato il risultato al 23° quando Minincleri, ricevuta palla sulla tre quarti, ha lasciato partire un tiro non troppo potente che però è stato deviato da Matteazzi il quale ha spiazzato il proprio portiere. La Lavagnese non si è persa d’animo e al 51° ha trovato il pareggio: azione sulla destra di Pienotti, palla in mezzo per l’inserimento di Nicolini che non ha sbagliato. Al 69° l’allenatore locale ha messo in campo Lunardon e questi lo ha ripagato appena 2′ dopo: su corner battuto dalla destra ha staccato in alto di tutti mandando in delirio il pubblico sugli spalti.
Se la Biellese ha superato un altro duro ostacolo, l’Alessandria ha regolato il mediocre Saluzzo chiudendo i conti nel giro di 25′. Al 5° assist di Cretaz per l’inserimento di Artico, la difesa del Saluzzo sbaglia il fuorigioco e il numero 10 grigionero si ritrova a tu per tu col portiere, battendolo di precisione. Al 13° l’Alessandria raddoppia: calcio d’angolo di Artico, palla a Bolla che serve Balestri sulla sinistra, dribbling a rientrare e tiro vincente per il 2 a 0. Al 26° partita definitivamente chiusa: azione di Bolla sulla sinistra, palla per Daleno che mette in mezzo dove Balestri, in spaccata, realizza una doppietta personale portando il risultato sul 3 a 0.
Tiene il passo il sorprendente Imperia. La formazione di Riolfo, dopo tante vittorie striminzite nel punteggio, ha trovato anche la goleada. Dopo il vantaggio del Derthona con Spinaci all’8° su rigore, i neroazzurri hanno trovato il goal con Di Placido al 27°, Chiarlone al 48°, Lamberti al 60° e Vannucci al 65°. Esordio infelice quindi anche per Benzi, che ha sostituito Tufano come allenatore dei tortonesi.
Si è fermata invece la Sestrese che nell’anticipo di ieri ha perso la propria imbattibilità interna. Vantaggio della Rivarolese al 28° con Bergantin che insacca con un tiro al volo sul secondo palo; raddoppio di Pierobon al 1° di recupero. Nella ripresa i verdestellati reagiscono: al 52° Virgili risolve una mischia mandando in rete e al 73° Ramenghi trova il pareggio con un’azione personale. Ma al 79° Pierobon approfitta di un errore difensivo dei locali e mette la sfera alle spalle di Giovinazzo per il 2° successo esterno dei torinesi.
Partita divertente fra Ciriè e Sanremese, compagini che occupano una posizione tranquilla di centro-classifica. Al 52° vantaggio locale: Salafrica che riceve palla all’altezza del cerchio di metà campo, avanza, cerca e trova il triangolo con Quintieri che lo libera davanti al portiere per la rete dell’1 a 0. All’82° pareggio sanremese con Brunetto che dai 25 metri indovina la traiettoria vincente. All’86° inatteso vantaggio ospite: a seguito di un rigore, assegnato per un fallo di mano in area, trasformato da Prunecchi. Sulla panchina del Ciriè sedeva Piergiuseppe Fornara che ha preso il posto dell’ex vadese Nicolò Napoli, andato ad allenare l’Universitatea Craiova.
Il Lottogiaveno si allontana dalle zone calde battendo il Casale: vantaggio locale di Bonsanto al 21°, pareggio nerostellato con Giacchino al 60° e rete decisiva di Perrone al 74°. Pro Belvedere e Novese non sono riuscite a superarsi e restano in zona playout. Vantaggio ospite con Giglio al 23°, pareggio di Coletto al 49°, nuovo vantaggio novese ad opera di Baudinelli a 7′ dalla fine, pareggio definitivo di Vitali a 3′ dal termine.
Come consuetudine in questo girone, sono pochi i pareggi: solo 2 in 8 partite. I risultati dell’8° giornata:
Alessandria – Saluzzo 3 – 0
Biellese – Lavagnese 2 – 1
Ciri̬ РSanremese 1 Р2
Imperia – Derthona 4 – 1
Lottogiaveno – Casale 2 – 1
Pro Belvedere Vercelli – Novese 2 – 2
Savona – Rivoli 2 – 0
Sestrese – Rivarolese 2 – 3
Sestri Levante – Vado 0 – 0
Il Vado agguanta il Saluzzo ed è a un solo punto dal Derthona, che occupa l’ultima posizione buona per accedere ai playout:
1° Biellese 24
2° Alessandria 22
3° Imperia 19
4° Lavagnese 18
5° Savona 15
6° Sestrese 14
7° Ciriè 13
8° Rivoli 12
9° Rivarolese 11
9° Lottogiaveno 11
9° Sanremese 11
12° Sestri Levante 10
13° Pro Belvedere Vercelli 8
14° Novese 5
15° Casale 4
16° Derthona 2
17° Saluzzo 1
17° Vado 1


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli