Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16915 del 25 ottobre 2007 delle ore 13:13

Federturismo critica la finanziaria 2008: “Fa molto poco per il nostro settore”

Gli imprenditori turistici accettano di navigare nel mare aperto della competizione, ma per farlo “hanno bisogno di interlocutori ben definiti e di certezze sulle norme e sui tempi”, mentre la Finanziaria “fa molto poco per il turismo”.
E’ quanto ha sostenuto il presidente di Federturismo Confindustria Daniel John Winteler, accompagnato dal consigliere Maria Carmela Colaiacovo e dal direttore generale Antonio Colombo, nel corso dell’audizione alla X Commissione Parlamentare nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla Legge 135/2001.

“Il riconoscimento del valore del turismo come un’industria di servizio – ha detto Winteler – chiamata a pianificare a medio e lungo termine, gestire domanda ed offerta, fidelizzare la sua clientela nell’ambito di standard di qualità e di una vera cultura di servizio deve essere la priorità di un quadro normativo ed istituzionale chiaro”. Ma Winteler ha criticato anche la Finanziaria all’esame del PArlamento perché “fa molto poco per il turismo, a fronte di proposte avanzate da Federturismo-Confindustria in tema di stagionalità, di standard di qualità, di semplificazione amministrativa e rivalutazione degli immobili, che non costano nulla all’erario”. Federturismo-Confindustria si propone, ha concluso, Winteler, come interlocutore delle istituzioni per tutta la filiera del comparto turistico.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli