Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17047 del 29 Ottobre 2007 delle ore 12:07

Una cena multietnica a sostegno della “Casa della mondialità”

Savona. Per iniziativa della Caritas diocesana e del Circolo culturale “Dialogos” domenica 4 novembre è in programma, a partire dalle ore 18, una visita alla “Casa della mondialità” di via Luigi Corsi 35 e una cena multietnica presso il Seminario di via Ponzone.
A seguito di una riorganizzazione dell’istituto Sacra Famiglia, fondato dalla beata Giuseppina Bonino di Savigliano e presente a Savona fin dagli inizi del secolo scorso, le religiose hanno recentemente ceduto il plesso, mantenendo per loro il terzo piano della struttura, alla Caritas diocesana, la quale ha avviato iniziative di accoglienza rivolte a donne straniere in situazioni di necessità.

Questo il programma della serata. Dopo una visita alla “Casa della mondialità”, in programma alla ore 18, ci si sposterà nel Seminario diocesano di via Ponzone, dove alle 19.15 in Aula magna è previsto una relazione del dottor Gianfranco Pallanca, responsabile relazioni esterne della Asl 2, sul tema: “Il disagio delle donne straniere a Savona”.
A seguire, dopo un intervento di don Adolfo Macchioli, direttore della Caritas diocesana, in merito al significato dell’iniziativa, alle 20 è prevista la cena, che, fra le varie portate, prevede piatti multietnici, preparati da alcune donne straniere. Un sorteggio di vari premi e la consegna del ricavato della serata a don Macchioli concluderanno l’evento. Per partecipare alla cena verrà richiesto un contributo di 30 euro. Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi alla Caritas diocesana (019822677) o al Circolo “Dialogos” (019853715).


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli