Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17069 del 30 Ottobre 2007 delle ore 08:01

Alassio, rissa al porto: oggi gli interrogatori

Alassio. Saranno interrogati oggi i sei albanesi arrestati nella notte tra sabato e domenica a seguito di una violenta rissa scoppiata al porto di Alassio. Sono accusati di tentato omicidio, rissa aggravata, lesioni gravi e porto di oggetti atti a offendere. Durante la rissa, scoppiata per futili motivi, sono stati usati anche coltelli.
Il gruppo di albanesi si è presentato all’ingresso di una nota discoteca, ma sono stati fermati dai buttafuori e allontanati. Da qui è scoppiato un acceso diverbio dovuto al rifiuto di farli entrare nel locale notturno. Da una parte i due fratelli Ramiz Hasanpapaj, 23 anni, residente a Loano, e Altin Hasanpapaj, 25 anni, dall’altra Ervist Alushi, 23 anni residente ad Albenga, B.R., 17 anni residente a Ortovero, Julian Selfo, 26 anni residente a Garlenda, e Jetmir Disha, 19 anni residente a Ranzo (Imperia). Due di loro hanno precedenti penali, uno risulta privo del permesso di soggiorno.
I sei si sono affrontati a colpi di cacciavite, coltelli e mazzette da muratore. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Alassio, coordinati dal tenente Geremia Lugibello, che hanno posto fine alla rissa e compiuto gli arresti.
Ad avere la peggio nella tremenda lite è stato Ramiz Hasanpapaj, che ha cercato di sfuggire alla furia dei connazionali, ma è stato raggiunto da due fendenti al fianco destro e uno all’addome, mentre un altro colpo gli ha perforato il polmone. Ora si trova ricoverato e piantonato all’ospedale San Martino di Genova in gravi condizioni. Ervist Alushi e B.R. sono rispettivamente ricoverati in stato d’arresto all’ospedale di Albenga e in quello di Pietra Ligure, entrambi per trauma cranico. Gli altri si trovano in carcere in attesa di essere interrogati dal giudice per la convalida dell’arresto.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli