Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17114 del 30 ottobre 2007 delle ore 18:51

Basket, C2: l’Azimut Loano mantiene l’imbattibilità

Loano. Lo scontro al vertice della 4° giornata è andato all’Azimut Loano. Pur priva di Moreno, impegnato a Treviglio con la B d’Eccellenza, e di Bigoni, convocato contro il Sestri Levante in C1, ha avuto ragione dell’Ovada per 75 a 72, anche grazie alla prestazione maiuscola di Ciarlo, autore di 21 punti.  L’incontro, tra due formazioni imbattute, ha visto i bianconeri condurre praticamente dall’inizio alla fine. Parte molle l’Ovada, una difesa pigra sui giochi a due dei padroni di casa concede molto spazio ai tiratori liguri: ne approfitta Ciarlo, impeccabile dalla lunga distanza. La poca determinazione dei piemontesi incide anche in attacco dove i biancorossi sprecano un paio di buone occasioni in contropiede e si mangiano tre facili canestri da sotto. A metà del secondo quarto l’Azimut è avanti di 10 punti, solo con un sussulto nel finale la Giuso va al riposo sul -5, 44 – 39. Nella ripresa la musica non cambia: Volpi si sostituisce a Ciarlo e bombarda la retina biancorossa. Loano vola a + 15. A quel punto la Giuso si scuote, alza la pressione della difesa e recupera punti su punti: Villani, due canestri in contropiede da palla recuperata, Carissimi, assoluto dominatore sotto i tabelloni e Carrara con la solita lucida regia riportano gli ospiti sul 67 – 65 alla metà dell’ultima frazione. Gli uomini di Gatti però non riescono mai a mettere il naso avanti: Villani si fa stoppare da Cheik sotto canestro, Moratti sbaglia una conclusione da tre in contropiede, Corosu rinuncia a un tiro dall’arco inducendo così lo stesso Villani all’infrazione di passi. Loano si aggrappa a Ciarlo che segna 4 punti consecutivi per il 72 – 67. Risponde Carrara da sotto. Ancora Ciarlo, a un minuto dal termine, si costruisce un tiro da 5 metri corto sul primo ferro: Cartellà è il più veloce a rimbalzo e riporta i suoi a + 5. La bomba della disperazione di Carrara a 6” dalla fine arriva troppo tardi per cambiare le sorti della gara e Loano può esultare per il meritato successo, il quarto in altrettante gare. Il tabellino:
Azimut Loano – Giuso Ovada: 75 – 72
(Parziali: 20 – 16, 44 – 39, 65 – 55)
Azimut Loano: Ficetti 5, Ciarlo 21, Bedini 13, Brussone, Cheik 4, Vigliola 2, Cartellà 6, Volpi 18, Di Palma, Bovone 6. All.: Prati, vice all.: Della Casa.
Giuso Ovada: Brozzu 5, Campanella 14, Carra 22, Carissimi 15, Villani 8, Moratti 4, Paci 2, Corosu, Oggero, Spaziano 2. All.: Gatti, vice all.: Galdi.
Arbitri: Michela Bracco e Silvia Gatto (Genova).
La 4° giornata ha visto il dominio del fattore campo: tutti gli incontri sono stati vinti da chi giocava in casa. Sarzana e Alcione tengono il passo dell’Azimut vincendo nettamente i rispettivi impegni, superando rispettivamente Imperia di 15 e Granarolo di 19. Il Tigullio ha sofferto più del previsto per avere la meglio sul Cus: a lungo sotto, i sammargheritesi hanno trovato nel quarto periodo l’allungo decisivo. Il derby genovese tra compagini ancora a secco di vittorie ha visto il Sestri prevalere agevolmente sul Pegli; quest’ultimo resta in compagnia dell’Ospedaletti che ha tenuto testa all’Autochiavari. Il Cogoleto, privo di alcuni giocatori infortunati, ha subito la terza sconfitta ad opera della Vis. I risultati:
Carige Tigullio – Cus Genova 76 – 67
Autochiavari Villaggio – Basket Club Ospedaletti 68 – 61
Alcione Rapallo – G.S. Granarolo 81 – 62
Azimut Pool 2000 Loano – Giuso Red Basket Ovada 75 – 72
Sarzana – Pallacanestro Imperia 88 – 73
Vis Basket Genova – Cffs Cogoleto 87 – 80
A.B. Sestri – Basket Pegli 85 – 55
La classifica della serie C2 dopo 4 turni:
1° Azimut Pool 2000 Loano 8
1° Alcione Rapallo 8
1° Sarzana 8
4° Giuso Red Basket Ovada 6
4° Carige Tigullio 6
6° Cus Genova 4
6° Vis Basket Genova 4
6° Autochiavari Villaggio 4
9° G.S. Granarolo 2
9° Cffs Cogoleto 2
9° Pallacanestro Imperia 2
9° A.B. Sestri 2
13° Basket Pegli 0
13° B.C. Ospedaletti 0
Sabato e domenica si disputerà la 5° giornata. Sabato alle 19 si affronteranno Alcione e Sarzana; domenica l’Azimut avrà grosse possibilità di comporre con la vincente una coppia di testa: i bianconeri giocheranno a Genova contro il Pegli. Palla a due alle 17,30.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli