Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17263 del 05 novembre 2007 delle ore 09:34

Basket femminile: ancora ko NBA e Cestistica

Savona. Faticano ancora le due compagini savonesi impegnate in B d’Eccellenza. Dopo 5 giornate l’unica vittoria resta quella della NBA, ottenuta proprio a scapito della Gel Fresco. Per il resto, solo sconfitte. Nel 5° turno la NBA ha perso una partita molto combattuta, risolta alla fine dalla maggiore lucidità dell’Ondaland Torino, che ha faticato non poco ad avere ragione delle coriacee cellesi. Coach Vignati, oltre alle ormai croniche assenze per infortunio di Bonfiglio e Tomatis, non ha potuto contare nemmeno sull’apporto di Cecilia Flandi, all’estero per motivi scolastici.
L’inizio è tutto per Margherita Greppi, che mette a segno 14 dei primi 21 punti delle torinesi; è il 12°, il punteggio è 16 – 21 e le cellesi provano a dare un primo strappo. In 5 minuti, grazie ad un parziale di 14 a 2, le ragazze di Vignati si portano sul 30 – 23, salvo poi sprecare tutto in pochi attimi: all’intervallo il vantaggio è sceso a soli 2 punti (33 – 31).
All’inizio del terzo quarto altra “spallata”: le cellesi ci credono e raggiungono il massimo vantaggio, undici punti (54 – 43), quando mancano soli 90 secondi all’ultimo intervallo. Qui gira la partita: un’improvvisa carenza di lucidità dell’intera squadra si traduce in falli (2°, 3° e 4° in rapida successione per D’Amico, 2° e 3° per Scozzari), frenesia in attacco e rapide soluzioni offensive per le torinesi, trascinate da un’incontenibile Scrignar (per lei 21 punti nei secondi venti minuti). Si va all’ultimo riposo ancora con due soli punti di vantaggio per l’NBA. Il quarto quarto inizia con l’immediato pareggio che dà ulteriore coraggio all’Ondaland, mentre l’NBA, in sei minuti, mette a segno due soli punti. Un ultimo sussulto (palla in mano, sul 59 – 63, a tre minuti dal termine) si spegne con il quinto fallo di D’Amico. Il parziale di 28 a 8 per le torinesi negli ultimi 11′ 30″ è l’impietosa fotografia di una partita che, in buona sostanza, ha confermato pregi e difetti dell’NBA.
Le buone prestazioni delle under Rosset (1989) ed Alvarez (1992), utilizzate entrambe per oltre 25 minuti, il progressivo miglioramento nelle percentuali di tiro, la conferma di saper esprimere periodi di grande intensità difensiva possono essere buoni motivi di soddisfazione per Vignati; per l’ennesima volta le sue ragazze dimostrano di poter reggere il confronto anche con le formazioni più titolate, salvo poi pagare dazio con le poche rotazioni che costringono le migliori ad arrivare, nelle fasi finali delle partite, con minore lucidità rispetto alle avversarie. Un problema che potrà forse risolversi solo con il recupero delle infortunate; un recupero che, purtroppo, è ancora troppo lontano.
Il tabellino:
NBA Albissole – Ondaland Torino 62 – 71
(parziali: 16 , 19, 33 – 31, 54 – 52)
NBA Albissole: Pretin 2, Alvarez 8, D’Amico 15, Scozzari 7, Peracchi 13,, Rosset 7, Giorato 10, Briano, Lanari ne, Villa ne. All.: Vignati.
Ondaland Torino: Montanaro 2, Condello 4, Viale 2, Scrignar 25, Lovato 15, Donadio 4, Santuz 3, Greppi 16, Bellan, Domizi. All. Lionetti.
Arbitri: Novati e Asnaghi (Cantù).
Per quanto riguarda la Cestistica, la partita con l’Autorighi ha messo in evidenza il ritardo di condizione di alcune atlete, con un passo indietro rispetto ai progressi fatti vedere recentemente. Sugli altri campi Moncalieri si è imposta sul Collegno dopo un tempo supplementare, mentre la Euromar, avanti di 13 all’ultimo intervallo, ha rischiato di farsi recuperare:
Gel Fresco Cestistica Savonese – Autorighi Lavagna 53 – 78
Azzurra Moncalieri – Italiana Auxilium Collegno 81 – 80
Euromar La Spezia – Fulgor La Spezia 61 – 59
NBA Albissole – Ondaland Torino 62 – 71
La graduatoria vede un terzetto al comando:
1° Euromar La Spezia 8
1° Ondaland Torino 8
1° Autorighi Lavagna 8
4° Italiana Auxilium Collegno 6
4° Azzurra Moncalieri 6
6° New Basket Albissole 2
6° Fulgor La Spezia 2
8° Gel Fresco Cestistica Savonese 0


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli