Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17296 del 05 Novembre 2007 delle ore 16:22

Liguria, immigrazione: l’assessore regionale Vesco dice no all’espulsione di stranieri nullatenenti

Regione. “La proposta della destra di espellere tutti gli stranieri nullatenenti per contrastare la criminalità è un’idea ottocentesca, essere nullatenenti non vuol dire essere criminali, meglio un’opera di prevenzione e integrazione altrimenti si sposta solo il problema”. Lo dichiara l’assessore alle politiche dell’immigrazione della Regione Liguria, Enrico Vesco (Comunisti italiani) di fronte agli avvenimenti accaduti a Roma a Tor di Quinto che hanno visto la morte di una donna italiana ad opera di un’aggressione subita da un cittadino rumeno.
“Ho delle perplessità – dichiara l’assessore ligure, Enrico Vesco – sulle risposte date dal nostro Governo e soprattutto mi disgusta l’aggressione da squadrismo fascista che ha colpito tre innocenti fuori da un supermercato”. “Mi chiedo – continua Vesco – se la destra voglia assumersi la responsabilità dei toni violenti ed allarmanti che da anni continua ad usare, strumentalizzando qualsiasi situazione ed accrescendo la tensione sociale”.
L’assessore all’immigrazione della Regione Liguria si chiede “se siano costituzionali le espulsioni a raffica, lo smantellamento di baraccopoli in cui vivono donne e bambini innocenti e i controlli a tappeto che si stanno verificando in queste ore”. Vesco concorda “sulla necessità di aumentare la sicurezza per tutti i cittadini, immigrati compresi che la Bossi-Fini non ha contribuito a creare, ma insinuo un dubbio sui metodi perché si rischia di criminalizzare una nazione intera e scatenare una spirale di violenza”.
“Bisogna invece riflettere – aggiunge Vesco – sulle reali possibilità di inserimento nel nostro Paese da parte di cittadini che versano in condizioni di estrema povertà e marginalità e trovare soluzioni realistiche”. “In caso di rimpatrio – conclude Vesco – è comunque nostro dovere tutelare queste persone nel loro rientro in patria perché non possiamo buttare via nessuno”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli