Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17443 del 09 Novembre 2007 delle ore 07:57

Testico: prova il percorso del rally, perde 18 punti dalla patente

[thumb:269:r]Testico. I presidi dei poliziotti lungo il percorso del rally “Ronde di Albenga” per scongiurare il rischio di prove clandestine tra i partecipanti alla competizione automobilistica hanno dato i primi frutti. Ieri intorno alle 18 una pattuglia della polizia stradale “in borghese” ha notato una vettura che procedeva a velocità sostenuta sulla strada provinciale per Testico, in località Belvedere, nei pressi della svolta per Caso e località Madonna della Guardia. E’ scattato l’inseguimento, durato 5 chilometri, fino a quando gli agenti, coordinati dal comandante provinciale Luca Marchese e da quello albenganese Pino Fusco, hanno raggiunto l’auto. L’auto civetta ha agguantato il rallysta in frazione San Damiano, all’ingresso di Testico.
Si trattava di un ventitreenne biellese, cui sono state contestate diverse infrazioni al codice della strada, tra cui eccesso di velocità e guida contromano in curva. Al guidatore sono stati decurtati 18 punti dalla patente ed il suo nominativo è stato segnalato dalle forze dell’ordine alla società Rst di Andora, organizzatrice del rally ingauno.
Il pilota biellese rischia di essere punito dalla commissione di gara e dal tribunale sportivo per aver violato le norme della competizione. Secondo il regolamento infatti i piloti possono effettuare prove sul percorso solamente il giorno precedente la competizione e, ovviamente, con il traffico chiuso, non lungo la strada frequentata regolarmente da biciclette, moto ed altre automobili come avvenuto ieri.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli