Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17532 del 12 Novembre 2007 delle ore 12:00

Cadibona, incontro pubblico sullo stato d’attuazione dei programmi

Quiliano. Continua il “tour” degli incontri pubblici dell’amministrazione Comunale di Quiliano. Nell’incontro di Cadibona l’amministrazione ha presentato lo stato d’attuazione dei programmi 2007 e sono state confrontate con i cittadini le priorità 2008  e le problematiche diverse della frazione.
La frazione di Cadibona è situata sulla parte cimale di un ampio versante che discende a valle, sul quale, consolidati sui promontori pronunciati, sono ubicati i diversi nuclei abitativi (centro storico, Scarponi, Capanne, Bersagli, Abrani, eccetera).  Tenuto conto della estensione territoriale molto vasta, l’amministrazione Comunale ha attuato una politica di crescita complessiva ed equilibrata di tutto il territorio, considerando sia i due centri cittadini di Quiliano e Valleggia, sia i centri frazionali più montani, compreso Cadibona. Per quanto riguarda l’attuazione dei programmi, durante l’incontro sono state evidenziate tra le altre le seguenti impostazioni generali che hanno contraddistinto il metodo di lavoro dell’amministrazione comunale, in particolare per quanto riguarda la frazione:
– la ricerca di un metodo di rapporto di comunicazione, di collaborazione  e di confronto tra l’amministrazione e cittadini, in particolare sui problemi della frazione;
– la ricerca di unire le diverse realtà della frazione cercando di costruire un elemento di socialità importante per la frazione anche attraverso la realizzazione spazi e di iniziative in campo sociale e culturale;
– la realizzazione di servizi decentrati che consentano ai cittadini della frazione di Cadibona di limitare il problema della lontananza dalla sede comunale e dai servizi scolastici;
– la realizzazione di importanti opere pubbliche che consentano di migliorare la vivibilità nella frazione;
– la realizzazione di uno strumento di pianificazione che consenta, nel rispetto delle norme sovraordinate, il recupero edilizio e residenziale della frazione anche attraverso la realizzazione di nuovi ambiti di riqualificazione.
In particolare si evidenzia:
1) nel rapporto con altre istituzioni o enti una posizione molto determinata tesa a risolvere alcune problematiche rilevanti cui:
– la posizione molto netta sulla necessità della chiusura della discarica di Cima Montà
– l’attuazione di un comodato d’uso con Comune di Savona che ha consentito di avere in gestione l’Area giochi dirimpettaia le  ex scuole elementari e la realizzazione di una intesa con la Provincia di Savona che porterà nei prossimi mesi a migliorare la condizione dell’area e inserirla a tutti gli effetti nel circuito dell’Alta Via dei Monti Liguri
– la richiesta e la posizione determinata che ha portato la Soc. Autostrada Torino – Savona a realizzare fondamentali interventi di riassetto idrogeologico della vallata dei Tecci e la sua messa in sicurezza
– l’accordo con Arcalgas che ha portato ad una  estensione della rete di distribuzione del gas
– la richiesta e l’attuazione da parte del Comune di Savona della viabilità in via Pollero
– la richiesta e l’attuazione della copertura Adsl della frazione
2) nella predisposizione di nuovi servizi ai cittadini tra le altre cose si evidenziano:
– la stabilizzazione dello sportello ufficio Comunale a Cadibona tramite convenzione Poste.
– l’attività itinerante della biblioteca
– il mantenimento dell’attività integrativa socio – sanitaria avviata in convenzione dal Comune con l’AUSER nelle frazioni di Cadibona, Montagna, Roviasca
3) l’attività nell’ambito dei lavori pubblici ha visto tra le altre cose:
– ultimare i lavori della fognatura comunale, con la necessità di perfezionare alcune piccole situazioni di allacci dei privati
– realizzata una nuova tratta di adeguamento dei marciapiedi  lungo la strada provinciale.
– ultimati i lavori della costruzione dei nuovi loculi nel cimitero e la realizzazione del sistema di apertura e chiusura del cimitero
– la realizzazione di interventi sulla viabilità minore e sul riassetto idrogeologico
In prospettiva si prevede, tra le priorità, di continuare il progetto di prolungamento dei marciapiedi e predisporre un piano di nuovi punti luce. Inoltre verranno svolti lavori di adeguamento della viabilità minore e di riassetto idrogeologico, oltre al mantenimento dei servizi in essere e alla riassegnazione attraverso procedura di gara del “rifugio” ex scuole elementari inserito nel circuito dell’Alta Via dei monti Liguri.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli