Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17565 del 13 Novembre 2007 delle ore 09:24

Prevenzione degli incendi: considerazioni sulla telecamera sul monte Piccaro

Leggo: “Borghetto, una telecamera sul monte Piccaro per prevenire gli incendi”. E mi chiedo se chi ci governa ha presente la situazione italiana, cio’ di cui dispone l’Europa.
Nel periodo in cui si piangeva per l’alluvione ad Alessandria ebbi modo di interessarmi (indirettamente) dei rimborsi agli alluvionati. Appresi nelle mie ricerche che l’intero territorio nazionale era (e penso lo sia ancora) fotografato dai satelliti. “Mi pare” fossero disponibili immagini dettagliate ogni 30 minuti.
(Allora con le immagini prima e dopo il disastro collegate alle mappe catastali era possibile “tecnicamente” stabilire la veridicita’ delle richieste, per quanto ne so’ non venne comunque fatto nulla).
Per chi opera su queste immagini non ritengo sia un “problema tecnico” inviare puntualmente le immagini di un incendio che si sta formando.
C’e da capire il costo di questo intervento, gia’ qualcuno paga ma… per avere cio’ che si e’ gia’ pagato bisogna pagare nuovamente, questo sinceramente credo sia il solo problema.
Tanti anni fa’ riuscivo a “contare gratis le tegole” della casa Londra dove abitava mia figlia, ho tentato la stessa cosa in Italia, impossibile, ho dovuto poi pagare uno sproposito per un paio di immagini “non troppo aggiornate ne’ dettagliate fornite da una comunita’ montana”, oggi si riceve qualcosa di approssimativo in internet.
E pensare che quelle foto aeree le avevo gia’ pagate abbondantemente con la tassazione ordinaria.
Per tornare al problema: le immagini satellitari arrivano sulla terra in continuazione, le utilizzano per le previsioni del tempo, arrivano anche quelle del monte Piccaro, sono dettagliatissime, si possono avere anche con evidenziazione dei punti di maggior calore, ovviamente anche gli incendi… se si vogliono interpretare si puo’ forse scoprire anche il “biscaro” che accende il fuoco.
Ovviamente non so’ come fare ma questo e’ un probema tecnico di banale soluzione che certo costa meno di un ritardo negli interventi.

lui la plume


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli