Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17651 del 14 Novembre 2007 delle ore 15:32

Pallavolo, C maschile: il Savona prevale sull’Arma Taggia

Savona. Vince il Riviera e si mantiene a punteggio pieno, riparte il Savona verso un tranquillo centro-classifica; Albisola e Sabazia cedono alle capoliste e veleggiano nelle zone medio-basse della graduatoria. Questo il bilancio delle savonesi nella 3° giornata del girone ligure di serie C.
Archiviati, almeno fino alla presentazione del calendario della seconda fase, gli impegni in Coppa Liguria, il Volley Riviera NordOvest Imprese è sceso in campo sabato sera alla palestra La Massa di Albisola in un derby che l’ha vista affrontare il Sabazia Ecosavona. Per l’occasione, Federico Gozzi, primo allenatore del Volley Riviera, schiera Canepa in palleggio, Folco e Salvatico in banda, Carmagnini e Laureri al centro, Miele opposto ed il libero Zunino.
I primi due set sono la cronaca di un incontro a senso unico. Subito avanti il Riviera con Laureri in grande spolvero, allungano le distanze Carmagnini e Canepa con un muro vincente. E’ ancora Carmagnini a chiudere un per l’8 – 3. Miele ed ancora Carmagnini firmano una sequela di palloni micidiali per la difesa avversaria. Sull’11 – 4 è il Sabazia a chiedere un time out. La ripresa del gioco vede protagonista Salvatico, lo steso Canepa, ancora Salvatico, mentre sul 15 – 5 il muro di Canepa e Laureri stronca un attacco di Trinello. Salvatico mette giù ancora il pallone del 17 – 5. Laureri allunga il passo e porta la squadra sul 19 – 5. Il recupero del Sabazia non impensierisce Canepa e Compagni. Sul 20 – 11 si fa pesante la zampata di Carmagnini che infrange il muro avversario. Per il 22 – 12 l’azione è da manuale: Salvatico riceve per Canepa che serve un pallone perfetto a Miele. Lo stesso Canepa, servito da Carmagnini si concede il lusso di spiazzare gli avversari facendo cadere una gran botta in mezzo al loro campo. Carmagnini e Canepa a muro firmano il 24 – 12. Il set si chiude su un errore dei vadesi: 25 – 12.
Stessa storia per il secondo set. Gozzi conferma il sestetto che vola rapido su un parziale di 18 a 9. Il primo cambio è per Carmagnini che accusa un dolore al ginocchio. Entra Scolastico. Cambi anche per Canepa e Miele sostituiti da Choussadis e Fazio. Per “Chossa” c’è subito un ottimo turno di battuta che stacca definitivamente gli avversari: 24 – 12. Chiude ancora il set un errore degli ospiti.
E’ a questo punto che la partita si scalda. In campo torna Canepa, confermati Scolastico e Fazio. Ed è il Sabazia a portarsi avanti di qualche lunghezza. Il Riviera insegue. Fazio mette a segno uno dei sui micidiali attacchi che spezza il muro Torri-Agresti. Scolastico in attacco ed un muro di Laureri e Canepa accorciano le distanze. Salvatico approfitta di una errata ricezione avversaria per firmare l’8 pari. Si porta di nuovo avanti il Riviera, ma il Sabazia non molla. Punto punto fino al 22 pari quando a sciogliere gli indugi c’è un’ottima difesa del Sabazia e alcune imprecisioni in attacco da parte del Riviera: 23 – 25.
Combattuto e sportivamente appagante il quarto set, anche se dal primo istante Canepa e compagni sembrano più consapevoli e determinati. In campo c’è di nuovo Miele. La ripresa è punto, punto fino al 6 pari. A staccare gli avversari ci pensano Laureri, Miele e Salvatico con una serie di palloni vincenti. C’è poi il solito Salvatico che per il 18 – 14 si toglie la soddisfazione di un muro-punto su Trinello, sicuramente il migliore in campo nel Sabazia. Un prodigioso recupero di Zunino consente sempre a Salvatico di schiacciare per il 19 – 15. Miele, Laureri e Falco staccano ancora. Si fa sotto il Sabazia 22 – 21. a chiudere ci pensano Miele prima, Falco poi che appoggia nel campo avversario un pallone che vale il match point. Sarà Trinello che chiudendo in rete l’ultimo attacco consegna alle cronache il parziale di 25 – 21 per il Volley Riviera NordOvest Imprese.
Precisissimo il secondo allenatore Marco Levratto, scout alla mano, non ha esitazioni nel segnalare Andrea Salvatico, nel complesso di attacchi e difese il migliore in campo. Ma il livello di gioco di tutto il team è sempre comunque elevatissimo. “Abbiamo un po’ sofferto il derby” commenta Gozzi al termine dell’incontro, “e dopo i primi due set a senso unico, ci siamo forse anche un po’ rilassati. Dobbiamo riuscire a tenere la concentrazione, ma nel complesso la squadra c’è, eccome”.
Dopo la battuta d’arresto con il Rivarolo, il Savona si è rilanciato sconfiggendo l’Arma Taggia per 3 a 1. Per il team di Luciano Mondelli c’è la consapevolezza di poter far bene e di aver ceduto ad un’avversaria molto quotata: la Comark infatti ha liquidato senza difficoltà l’Olympia e vola alle spalle della coppia di testa. La Futura, travolgendo l’Albisola, è ora di fatto al 1° posto solitario, ma solo per una questione di differenza set: 9 vinti e 1 perso, meglio del 9 – 2 del Riviera. Differenza che lascia il tempo che trova: il campionato ben difficilmente si deciderà per queste cifre.
L’unica partita terminata al tie-break ha visto prevalere il Villaggio sul Val di Magra. Sul fondo si sblocca l’Albaro che, battendo l’Imperia, ha conquistato i suoi primi 3 punti balzando dal 12° al 7° posto.
I risultati della 3° giornata:
Futura Avis Techne – Albisola Pallavolo 3 – 0
Savona Volley – Arma Taggia 3 – 1
Comark Rivarolo – Olympia Voltri 3 – 0
Villaggio Volley – Val di Magra 3 – 2
Riviera NordOvest Imprese – Sabazia Ecosavona 3 – 1
Finanza & Futuro Albaro – Cariparma Imperia 3 – 1
La classifica:
1° Futura Avis Techne 9
2° Riviera NordOvest Imprese 9
3° Comark Rivarolo 8
4° Villaggio Volley 7
5° Savona Volley 6
6° Val di Magra 4
7° Finanza & Futuro Albaro 3
8° Olympia Voltri 3
9° Sabazia Ecosavona 2
10° Arma Taggia 1
10° Cariparma Imperia 1
12° Albisola Pallavolo 1
Sabato 17 alle 21 l’Albisola cerca il primo successo affrontando il Villaggio. Alla stessa ora il Savona è impegnato ad Aulla contro il Val di Magra ed il Sabazia riceve l’Albaro. Alle 18 il 4° atto del testa a testa Futura – Riviera: a Ceparana arriva l’Arma Taggia, il Riviera scende in campo ai Capannoni di Voltri.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli