Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17769 del 18 Novembre 2007 delle ore 17:05

Il Vado non va oltre il pareggio con la Sanremese “juniores”

[thumb:2313:r]Savona. Dopo l’Imperia, una crisi societaria ancora più “drammatica” ha colpito la Sanremese. Addirittura 17 giocatori hanno abbandonato la compagine biancoceleste. Considerati questi presupposti, era evidente che il Vado, reduce da 2 vittorie di fila, fosse convinto di poter espugnare il Comunale di San Remo senza difficoltà. Ma così non è stato. In vantaggio con Iannolo su calcio di rigore al 62°, i rossoblu non hanno saputo chiudere la partita, anzi, sono rimasti in 10 uomini ed hanno subito le iniziative dei locali. E’ stato Lopez Centurion, uno dei due titolari superstiti, a tenere in piedi la Sanremese. Prima si è visto annullare un goal, poi, all’89°, ha insaccato il pallone del pari.
Il Vado scivola nuovamente a meno 3 dall’ultimo posto buono per i playout. La Novese infatti è riuscita a trovare il primo successo dopo la “rivoluzione” nell’organico battendo 2 a 1 il Saluzzo. Le reti dei vincitori portano le firme di Baudinelli al 27° e Motta al 43°; per i granata a segno Bo, ma troppo tardi per riaprire l’incontro: al 92°. Attualmente il Vado fa la corsa sul Derthona, che se l’è vista brutta. I tortonesi hanno portato a 5 partite la propria striscia di imbattibilità, ma contro il Lottogiaveno sono stati sotto a lungo, per il penalty trasformato da Soncini al 18°. Spinaci al 78° ha rimediato realizzando l’1 a 1.
Dopo un brillante avvio di campionato, con 8 punti in 4 gare, il Rivoli è piombato in zona playout. Ben disposto in campo sembrava essere riuscito ad arginare l’Alessandria, ma al 91° ha subito il goal di Buelli. Per i torinesi è la 3° sconfitta consecutiva sul proprio terreno. Per i grigioneri non è stato facile portare a casa i 3 punti ed altrettanto si può dire della Biellese. La capolista, priva di alcuni titolari, ha faticato ad avere la meglio sull’Imperia: è passata solamente al 74° con Torromino e non è andata oltre l’1 a 0. I neroazzurri, da quando hanno perso 5 degli elementi più forti della rosa, hanno perso di misura a Vercelli e a Biella ed hanno sconfitto il Savona: molto probabilmente presto daranno l’addio alla zona playoff, ma hanno le carte in regola per evitare i posti a rischio.
Dopo un mercato autunnale che ha registrato un arrivo e quattro partenze, nemmeno il Savona può dirsi tranquillo dal rischio playout. I biancoblu hanno strappato un punto ad una volitiva Sestrese, giunta al Bacigalupo per fare il colpaccio e fermata dalle parate di Illiante, il migliore in campo. Il Savona, in vantaggio al 14° con Lamberti, ha subito a lungo le iniziative degli ospiti. Il pareggio verdestellato è arrivato al 59° con Maisano, che ha insaccato da pochi metri dopo un batti e ribatti in area. Il Savona ha giocato con Illiante; Eretta, Di Pietro (s.t. 33° Pellegrini), Glauda, Solari, Barone, Carlevaro, Romani (s.t. 29° Riggio), Moronti, Lamberti, Napoli (s.t. 35°’ Borraccino). La Sestrese ha schierato Giovinazzo; Perazzo, Camussi, Moretti, Neri (s.t. 16° Bianchi); Puppo, Lovera J., Maisano F.; Sigona (s.t. 20° Virgili), Grazzini, Ramenghi. L’arbitro Stefano Liberti (Pisa) ha ammonito Romani e Maisano. I calci d’angolo sono stati 8 a 2 per il Savona, ma non rispecchiano l’andamento della partita.
La Sestrese aggancia l’Imperia al 3° posto. Sono tallonate da un’altra ligure, la Lavagnese. I bianconeri sono tornati al successo dopo 5 turni di astinenza, regolando il Sestri Levante con una rete di Draca. Per i corsari non è un bel periodo: 1 punto in 4 partite.
Il balzo della giornata l’ha compiuto il Ciriè che risale la china grazie ad un convincente successo al Piola di Vercelli. Salacone al 15° e Barbaro al 45° hanno siglato il successo dei torinesi, che non vincevano da 5 turni. Ha cambiato marcia il Casale, che presto sarà definitivamente fuori dalle ultime 6 posizioni. Per i nerostellati 10 punti in 4 gare; gli ultimi 3 sono arrivati su un campo ostico quale quello di Rivarolo Canavese. Vantaggio ospite con Tondi al 10°, pareggio di Uccello su rigore al 18° e definitivo pari casalese con Memmo al 47°.
Nel 13° turno si sono segnate solamente 17 reti, solo nel 9° erano state meno (16). I risultati:
Biellese – Imperia 1 – 0
Derthona – Lottogiaveno 1 – 1
Lavagnese – Sestri Levante 1 – 0
Novese – Saluzzo 2 – 1
Pro Belvedere Vercelli РCiri̬ 0 Р2
Rivarolese – Casale 1 – 2
Rivoli – Alessandria 0 – 1
Sanremese – Vado 1 – 1
Savona – Sestrese 1 – 1
Che il discorso promozione fosse storia a due era noto da tempo, ora lo dicono chiaramente anche i numeri: Biellese ed Alessandria hanno fatto il vuoto.
1° Biellese 34
2° Alessandria 33
3° Imperia 24
3° Sestrese 24
5° Lavagnese 23
6° Savona 19
6° Lottogiaveno 19
8° Ciriè 18
9° Rivarolese 17
9° Sanremese 17
11° Pro Belvedere Vercelli 15
12° Sestri Levante 14
12° Rivoli 14
12° Casale 14
15° Novese 12
16° Derthona 11
17° Vado 8
18° Saluzzo 5


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli