Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 17850 del 20 Novembre 2007 delle ore 11:20

Albenga, picchia la moglie e respinge i carabinieri: arrestato

[thumb:4202:r]Albenga. E’ rincasato ed ha ingaggiato, per futili motivi, una violenta lite con la moglie. Il diverbio è poi degenerato e l’uomo ha aggredito la donna a suon di schiaffi e spintoni. E non ha esitato a tirare fuori anche un coltello. Protagonista dell’episodio, avvenuto ieri intorno alle 15 in un’abitazione in viale dell’Agricoltura di Albenga, un marocchino di 52 anni. Mohammed El Ajjouri, questo il suo nome, ha anche malmenato il figlio di 10 anni, che si era frapposto tra i genitori per cercare di porre fine allo scontro fisico. Il piccolo è stato poi raggiunto dalla lama del coltello che il padre stava maneggiando, rimanendo ferito.
Un vicino ha sentito le urla e i rumori provenienti dall’appartamento ed ha immediatamente chiamato il 112. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri. Il nordafricano, alla vista delle divise, anziché placarsi si è ancor più infuriato e si è scagliato contro i militari, strattonandoli e cercando di cacciarli via.
Dopo una breve colluttazione è stato immobilizzato e arrestato con l’accusa di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. La moglie dell’uomo (S.E.R., 38 anni) non ha dovuto ricorrere a cure mediche, ma per il figlio, medicato al pronto soccorso, la prognosi è di venti giorni. Il minore è stato infatti raggiunto ad un braccio dal coltello del padre. Nessuna ferita o lesione evidente per i carabinieri aggrediti. Questa mattina Mohammed El Ajjouri è stato scarcerato in attesa del processo.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli