Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18144 del 28 Novembre 2007 delle ore 11:54

Albisola, mostra dedicata alla via Aurelia

[thumb:581:r]Albisola Superiore. Prosegue su iniziativa della Regione Liguria, Dipartimento pianificazione territoriale, il progetto per la valorizzazione paesistica e culturale della via Aurelia, al centro di diverse iniziative e di un piano di interventi con i Beni Culturali, architettonici e paesaggistici.
Alla via Aurelia, al suo status di strada imperiale di prima classe, con una grande storia da raccontare e tanti gioielli da esibire, alla via Aurelia diventata set di diversi film, la Regione Liguria e il comune di Albisola Superiore hanno dedicato una grande mostra che si aprirà giovedì prossimo, 6 dicembre, al Museo della Ceramica Manlio Trucco.
“Aurelia & Le Altre”, questo il titolo della mostra che resterà aperta fino al 6 gennaio, ospiterà fotografie e materiale cartografico e video dedicati alla strada e ai progetti per la sua valorizzazione. Un viaggio in pillole dentro i 310 chilometri della via Aurelia, dal confine italo-francese di Ponte San Luigi alla Dogana di Ortonovo, nell’estremo levante.
Ad Albissola Superiore sarà presentata una installazione-video con un filmato sulla via Aurelia realizzato dalla Regione Liguria del 1986 che oltre vent’anni dopo mostrerà i cambiamenti del paesaggio e della strada.
Fiore all’occhiello della mostra di Albissola sarà un omaggio, con opere e materiali, all’artista Mario Rossello, pittore, scultore e ceramista savonese di fama internazionale scomparso nel 2001. Alla via Aurelia Rossello dedicò, nel 1977, una delle sue opere più famose, “Un chilometro di strada tra Albisola e Savona”. Una creazione artistica di dimensioni fuori dall’ordinario, lunga 35 metri e alta 2,10. L’opera di Rossello fu esposta per la prima volta a Palazzo Grassi a Venezia e poi al Museo d’Arte Moderna di Parigi. Al Museo Manlio Trucco saranno presentati un particolare del dipinto e il progetto generale dell’opera.
Mercoledì 12 dicembre, alle 16, sempre al Museo della Ceramica di Albisola Superiore è in programma un incontro sul “Progetto Aurelia”.


» Felix Lammardo

2 commenti a “Albisola, mostra dedicata alla via Aurelia”
Il Golosastro ha detto..
il 28 Novembre 2007 alle 13:06

Carissimi lettori,
sto preparando l’articolo sugli OGM, ho partecipato al Congresso come da articolo e ho compreso la stortura a livello mondiale che le multinazionali stanno attuando con i loro OGM brevettati. Poi guardo porta a porta ieri sera e assisto basito a come viene affrontato questo importante, essenziale problema: interventi privi di scientificità, scambi di botta e risposta come al bar sport…Mi chiedo: la tv pubblica pensa che noi tutti siamo così cretini da non poter “sopportare” una tavola rotonda seria e scientifica su un problema che ci riguarda molto, molto da vicino? E’ vergognoso che a tutti noi che paghiamo il canone non ci venga data nemmeno l’opportunità di avere una tv veramente di pubblico servizio. Trasmissioni come quella di ieri sera non servono a nulla, ingenerano ancora più dubbi e..annoiano..se devo ascoltare pensieri sauffragati dal..nulla..motivati con il..niente..e interrotti per presentare un risotto mantecato con fonduta di formaggio venduto a…25 €..mi sento proprio preso in giro.
Gli OGM sono una questione che riguarda tutti noi..tutto il mondo e ad ogni pasto..penso che 10 min seri li meritino anche in tv. Gioisco nel pensare che 2/3 degli Italiani siano contrari agli OGM, ma da democratico quale sono non mi dispiacerebbe nemmeno che sapessero perchè sono contrari, conoscendo quindi gli OGM. Bisogna sapere a cosa si è contrari, se no si rischia di cambiare idea con il cambio del comunicatore di turno.

Bruno Pirastu ha detto..
il 28 Novembre 2007 alle 13:51

Golosastro, premesso che condivido quanto dici , ho visto per quanto indisponente le solte manfrine di Porta a Porta e le ca..volate che presunti epicuri e tette/culetto dicevano sul cibo e anche, discutibile , sui prezzi che partiti da 8 euri arrivavano a 100 euri a cranio. Però probabilmente non era questo il post dove inserire il tuo intevento , no problem , anzi potrebbe essere l’occasione per parlare dell’Aurelia come Via della Cucina Locale dal prosciutto erborato dell’Amiata al Lardo di Colonnata ( quello vero che io vado a comprare in uno storico negozietto di Torre al Lago ) dalla Focaccia di Recco con i formaggi dell’entroterra al Basilico di Pra , non quello importato in pantine dall’Olanda , al dualismo della cucina ligure tra quella del Porto , dei traffici e quella dell’isolato entroterra, senza carne. Non senza imboccare le vie del sale , delle acciughe , dei contrabbandieri per arrivare all’estremo ponente , ai suoi vini e specialità, Auguri

CERCAarticoli