Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18262 del 30 Novembre 2007 delle ore 14:37

Savona, domenica torna il corso gratuito di guida per giovani e studenti

[thumb:4676:r]Savona. Torna domenica 2 dicembre, in Piazza del Popolo a Savona, dalle ore 10 alle 17, il corso gratuito di guida sicura rivolto agli studenti neopatentati degli istituti scolastici savonesi. Inoltre sono già stati avviati corsi teorici ed incontri nelle scuole. Un’iniziativa promossa da Comune di Savona, con la collaborazione del Centro Guida Sicura Drivemotion, dal titolo: “Guida sicura per i giovani. Consapevolezza dei propri limiti alla guida”, progetto mirato a sensibilizzare i giovani sull’uso corretto delle quattro ruote con un coinvolgimento diretto degli istituti superiori di Savona.
“Questa Amministrazione – dichiara il Sindaco Berruti – non intende rimanere inerte di fronte alle stragi che quotidianamente si verificano sulle strade, specialmente urbane, e che coinvolgono in larga parte i nostri giovani, ma, anzi, vuole rispondere alla grave situazione con un approccio attivo di prevenzione, attraverso questa importante iniziativa che mira a sensibilizzare gli studenti e a formare giovani guidatori più capaci, maturi e responsabili nella circolazione stradale”.
Una tematica da tempo all’attenzione dell’Amministrazione Comunale, che fa seguito alla raccolta firme, aperta lo scorso 7 novembre presso l’Ufficio Elettorale, a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare per la creazione di una “Agenzia nazionale per la sicurezza stradale e per la assistenza alle vittime della strada”.
[image:4671:c:s=1]
Secondo i più recenti dai Istat, diffusi il 7 novembre 2006 e riferiti al 2005, nell’intero anno si sono registrati 225.078 incidenti stradali con il decesso immediato di 5.426 persone; nel complesso, la fascia più colpita dalle conseguenze degli incidenti stradali è quella tra i 25 e i 29 anni.
E di dati relativi ai luoghi, alle cause e alle tempistiche degli incidenti confermano questo dato. Le città sono i luoghi dove si riscontrano la maggior parte di incidenti : il 76,6% di essi (172.422) è avvenuto su strade urbane, con un tasso del 44,5% di decessi (2.417 in valore assoluto). L’indice di mortalità registra il massimo valore intorno alle ore 5 del mattino (6 morti ogni 100 incidenti), e in particolare nelle notti del venerdì e sabato ( 44,3% del totale degli incidenti notturni), quando avviene il 45% dei decessi e il 47,1% dei feriti . Nell’ambito dei comportamenti errati di guida, il mancato rispetto delle regole di precedenza, la guida distratta e la velocità troppo elevata costituiscono da sole il 50% dei casi, mentre la categoria di incidenti dovuti all’alterazione dello stato psico-fisico, si segnala per la gravità degli eventi e per l’alto coinvolgimento dei giovani: in questo ambito, si registrano 4.107 casi dovuti all’ebbrezza da alcol (70% del totale), mentre il restante 26% (1.551 casi) è dovuto a malore improvviso, ingestione di sostanze stupefacenti o psicotrope e colpi di sonno.
I conducenti deceduti a seguito di un incidente stradale presentano il valore massimo in corrispondenza della fascia di età compresa tra i 25 e i 29 anni (504 decessi il valore assoluto), seguiti dalla fascia 30-34 anni (401 morti e 30.952 feriti) e dalla fascia 21-24 anni (371 morti); per quanto riguarda i conducenti feriti, la fascia di età più colpita risulta quella di 25-29 anni (31.859 feriti in valore assoluto), di 30-34 anni (30.952 feriti) e di 35-39 anni (25.572 feriti).
Il “Progetto guida sicura per i giovani. Consapevolezza dei propri limiti alla guida” si articola in una parte teorica, svolta presso gli istituti scolastici di Savona, e in una parte pratica, in Piazza Del Popolo.
I corsi , che costituiscono un elemento determinante su cui investire per elevare ulteriormente il livello di sicurezza raggiunto dalle moderne automobili, intendono insegnare ai giovani il controllo dell’autovettura, migliorandone le capacità di guida in situazione di criticità e renderli consapevoli dei propri limiti alla guida, attraverso il supporto degli istruttori del Centro Guida Sicura Drivemotion.
I corsi teorici, avviati il 22 novembre, sono mirati a far sì che ogni allievo possa acquisire la conoscenza dei propri limiti alla guida, apprendendo le corrette manovre da effettuare nelle situazioni più impreviste, con particolare attenzione al tema della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o in stato di ebbrezza.
Queste le principali tematiche affrontate anche con il supporto di opuscoli informativi: Posizione di guida, Ancoraggio al sedile, Uso delle cinture di sicurezza, Posizione dei piedi, Posizione della mani, Movimento delle mani, Incrocio delle braccia, Comportamento della vettura in movimento, Trasferimenti di carico della vettura in movimento, Frenata di emergenza con e senza Abs, Evitare un ostacolo con e senza Abs, Frenata in curva, Distanza di sicurezza I concetti saranno spiegati anche dal Prof. Sergio Garbarino, che incontrerà gli studenti nella giornata di lunedì 26 Novembre, ore 11, presso il Teatro Chiabrera.
All’iniziativa hanno aderito l’Istituto Mazzini-Pancaldo-Martini, il Liceo della Rovere, l’Istituto Chiabrera, l’I.T.I.S. Ferraris, l’Istituto Alberti ed il Liceo Grassi, con la partecipazione complessiva di circa 350 ragazzi ai corsi teorici e 100 ragazzi (50 per ogni giornata) ai due corsi gratuiti di guida sicura in Piazza del Popolo – in un’area della piazza opportunamente attrezzata e chiusa al traffico- che si terranno domenica 25 novembre e domenica 2 dicembre, dalle 10 alle 17.
I corsi permetteranno agli allievi di mettere in pratica le nozioni acquisite, ed imparare la corretta postura di guida, il corretto uso del volante, fino alle tecniche di guida più difficili per controllare l’autovettura in situazioni impreviste. Costante sarà la presenza degli istruttori – tra i quali Elisabetta Cavenaghi, 8 volte campionessa italiana Rally e 2 volte campionessa europea Rally – sia in auto (uno accanto ad ogni allievo) che da terra, a coordinamento dell’esercizio da svolgere, il tutto nella massima sicurezza. La presenza degli istruttori consentirà inoltre agli allievi lo sviluppo di reazioni automatiche per il controllo del veicolo.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli