Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18260 del 30 Novembre 2007 delle ore 14:09

Social Housing: la regione finanzia nuovi alloggi a Savona, Quiliano e Vado Ligure

[thumb:4361:r]Regione. Sono stati sottoscritti oggi gli ultimi quattro accordi di programma quadro per la casa che attuano il programma regionale per il social housing, strumento di guida proposto dalla Regione Liguria nel settore delle politiche abitative. La Regione ha erogato 8.566.057 euro in grado di attivare interventi edilizi per oltre 22 milioni, per 192 nuovi alloggi di edilizia residenziale sociale e 39 posti letto da destinare ai soggetti più marginali (in centri per l’inclusione sociale) o ai lavoratori trasferisti (in strutture temporanee).
Ai progetti partecipano sia gli enti pubblici sia i privati secondo uno schema innovativo evidenziato anche questa volta dall’assessore regionale Bianca Berruti. I quattro accordi si aggiungono ai 7 dello scorso ottobre per un totale di 11 che hanno coinvolto 27 enti locali. Oggi gli ambiti riguardano Ventimigliese, Sanremese, Savonese e Tigullio orientale per 11 comuni complesivi: Ventimiglia, Sanremo, Ospedaletti, Riva Ligure, Taggia, Castellano, Savona, Quiliano, Vado Ligure, Sestri Levante, Casarza Ligure. Fino a oggi gli accordi hanno avuto un cofinanziamento regionale di 21.318.205 euro che ha attivato interventi di edilizia residenziale sociale per un totale di 61.318.205. Le restanti quote sono a carico di ARTE (Agenzia regionale territoriale per l’edilizia), che ha stanziato 17,6 milioni, di soggetti privati per più di 17 milioni e degli denti locali con oltre 6 milioni.
Nel complesso vengono realizzati 587 tra alloggi e posti letto per i cittadini marginali e i lavoratori trasferisti, di cui 235 a canone moderato, 217 di edilizia residenziale pubblica, 107 posti letto in centri per l’inclusione sociale e 28 in strutture alloggiative temporanee. “Gli accordi quadro sulla casa – ha spiegato l’assessore – rappresentano la conferma che i Comuni della Liguria sono diventati protagonisti delle politiche abitative. Il programma regionale per il social housing proposto dalla Regione per la prima volta ha chiamato gli Enti locali ad una nuova progettualità in un settore come quello della casa che fino ad oggi li aveva considerati attori di secondo piano e le amministrazioni locali hanno risposto molto positivamente presentando programmi che in qualche caso si configurano quali politiche per la casa di medio periodo”. I rappresentanti dei comuni di Ventimiglia, Sanremo, Savona e Sestri Levante hanno espresso soddisfazione per la procedura e per i risultati auspicando altre collaborazioni con la Regione.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli