Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18391 del 04 dicembre 2007 delle ore 13:16

Savona: sportello psicologico e integrazione, la giunta approva interventi nel sociale

Savona. La giunta comunale ha approvato due delibere per qualificare gli interventi all’interno dell’equipe degli ambiti territoriali sociali e promuovere azioni per l’integrazione di soggetti in condizioni di marginalità sociale.
La prima delibera approva la prosecuzione delle attività dello sportello psicologico, un’iniziativa avviata nel 2002 a carattere sperimentale e poi adottata dal gennaio 2005 e fino a dicembre 2007, che prevede l’inserimento di 3 psicologi con competenze specifiche nell’area dell’età evolutiva, della famiglia, dei disabili e degli anziani nelle equipes degli ambiti territoriali. L’attività è stata rinnovata fino al 31.12.2010.
“Abbiamo ritenuto opportuno garantire la continuità dell’iniziativa – dichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Lucia Bacciu – perché la presenza degli psicologi e la loro collaborazione nelle unità operative professionali del Comune ha avuto un impatto altamente positivo sul lavoro delle equipes e sulla qualità del servizio fornito all’utenza, in particolar modo grazie alla cooperazione psicologo/assistente sociale, costituendo un efficace strumento di prevenzione in grado di fornire risposte concrete anche a situazioni di potenziale disagio”.
Deliberato anche il rinnovo della convenzione triennale tra il Comune e l’associazione di promozione sociale “Un Club per Amico” per la collaborazione su argomenti di natura socio-assistenziale.
“Un Club per Amico” è un progetto di obiettivo di aiuto avviato nel febbraio 2001, che ha prodotto risultati significativi relativamente all’integrazione di soggetti con problemi di natura psichiatrica che versano in condizioni di marginalità sociale.
“La collaborazione con l’Associazione consente un articolato e preciso coinvolgimento dei cittadini con problemi di natura psichiatrica e in condizione di marginalità sociale – spiega l’Assessore Bacciu – perché riesce a sviluppare le risorse personali, interpersonali ed ambientali tramite il volontariato, l’auto aiuto e la riorganizzazione del tempo libero e avvalendosi delle risorse fornite dalle reti solidaristiche naturali e della comunità cui appartengono”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli