Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18425 del 05 dicembre 2007 delle ore 10:51

A Loano la tradizione dei presepi artistici

Loano. Nella tradizione del natale loanese si rinnova ogni anno la magia del presepio. In tutta la città si moltiplicano i quadri tridimensionali, che nascono dall’arte e dalla fantasia di artisti ed appassionati dei presepi, che mostrano la sacra rappresentazione della nascita di Gesù in ambientazioni originali e suggestive.
Giovedì 6 dicembre, a Loano, alle ore 18.00, sarà inaugurato il Presepe Tradizionale Ligure realizzato dall’Associazione Amici del Presepe di Loano, sotto la direzione artistica di Paolo Vaccarezza, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano.
Il presepe, allestito in un magazzino del centro storico, con ingresso in via al Giardino, è stato inserito in una grotta tridimensionale all’interno della quale è stata realizzata un’accurata ricostruzione del paesaggio dell’entroterra ligure: i borghi, le mulattiere, i muretti a secco e i terreni coltivati, le cascate e i fiumi.
Accanto ai personaggi canonici della rappresentazione del presepio, il grande quadro tridimensionale ospita figure di personaggi popolari e scene di vita quotidiana.
Nel presepe sono presenti scene meccaniche e più di cento venti personaggi realizzati in parte in terra cotta ed in parte secondo la tradizione delle statuine napoletane del ’700, con veri e propri abiti in stoffa.
Il presepe si potrà visitare nel seguente orario: feriali ore 15.00/19.00, festivi ore 10.00/12.00 – 15.00/19.00. L’ingresso è libero e saranno raccolti fondi da destinare all’Istituto Pediatrico “Giannina Gaslini” di Genova.
Dall’8 dicembre, in via Garibaldi, si potrà ammirare il presepe nato dalla creatività e fantasia degli alunni delle scuole loanesi. I personaggi del presepe, così come la scenografia in cui è rappresentata la natività sono stati realizzati artigianalmente con materiali di riciclo. Il presepe resterà allestito fino al 31 gennaio 2008
Ci sono poi, i tanti presepi allestiti nelle parrocchie, cappelle ed oratori della città, che tracciano un vero è proprio itinerario alla scoperta del patrimonio architettonico-religioso di Loano.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli