Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18522 del 07 Dicembre 2007 delle ore 12:49

Regione: 100 mila euro a Finale e 41 a Savona per la nautica sociale nei porti

[thumb:2931:r]Regione. Finale Ligure con 100 mila euro e Savona con 41 mila 440 euro, sono i due comuni del Savonese che rientrano nella prima tranche di finanziamenti regionali a sostegno della nautica sociale nei porti pubblici del territorio ligure.
Il finanziamento complessivo varato dalla giunta regionale è di 910 mila di euro, con contributi che verranno destinati anche a: Santo Stefano al Mare (84 mila euro), Riva Ligure (78 mila euro), San Lorenzo al Mare (33 mila euro), in provincia di Imperia, a Rapallo (45 mila euro), Pieve Ligure (32 mila 500 e Genova (69 mila 875 euro) nel Genovesato e a Vernazza (99 mila770 euro), Ameglia (120 mila euro), Monterosso al Mare (76 mila 335 euro), Deiva Marina (130 mila euro), nello Spezzino.
Il provvedimento, presentato dall’assessore Luigi Merlo nella conferenza stampa di fine giunta del presidente Claudio Burlando, viene incontro al comparto diportistico che ha importanti ricadute sociali, culturali ed economiche nel territorio. Un settore composto da molti segmenti cui corrispondono esigenze molto diverse, dalla necessità di spazi per le imbarcazioni piccole e medie, alla messa in sicurezza delle banchine e dei pontili, alle sedi dei circoli nautici, alle strutture di alaggio per la nautica minore, alla sistemazione delle scogliere.
La piccola nautica rappresenta in molte località liguri momenti di aggregazioni fra giovani e anziani e opportunità di promozione del territorio attraverso manifestazioni ed eventi.
I contributi, in pratica un co-finanziamento mediamente del 60% dei costi, sono stati assegnati secondo i punteggi ottenuti dai vari progetti presentati.
Il finanziamento fa seguito allo studio promosso sul sistema nautico regionale che aveva fatto emergere la carenza di strutture per la piccola nautica. L’iniziativa del finanziamenti, unica in Italia, aveva avuto il plauso durante l’ultimo Salone Nautico Internazionale da parte di Ucina, Assonautica e degli operatori della nautica minore.
“Continueremo su questa strada – ha affermato l’assessore ai Porti e alle Infrastrutture della Regione Liguria Luigi Merlo -, occorre infatti rafforzare e difendere l’utilizzo delle piccole imbarcazioni di tipo sociale che senza il sostegno pubblico rischiano di essere espulse dal sistema, a vantaggio esclusivo della grande nautica”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli