Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18695 del 12 dicembre 2007 delle ore 07:06

Finale, “gay” al compagno di scuola: 60 giorni di sospensione

[thumb:4654:r]Finale Ligure. Saranno sospesi formalmente per 60 giorni, con obbligo però di frequentare ugualmente le lezioni in classe ed un corso di formazione al volontariato della Croce Rossa, i tre studenti dell’istituto alberghiero di Finale Ligure che avevano scritto con una penna biro la parola gay sul petto di un compagno di classe. Lo ha deciso il Consiglio di classe. Per altri tre ragazzi che avevano solo assistito al gesto, senza reagire, scatteranno quindici giorni formali di sospensione (di cui solo due effettivi).
Il Consiglio di classe ha infatti stabilito che gli autori del gesto discriminatorio restino effettivamente lontano dalla scuola solo per sette giorni e gli altri per soli due giorni. Il restante tempo della sanzione verrà utilizzato nella partecipazione a un corso di formazione al volontariato organizzato dalla Croce Rossa Italiana: al mattino a scuola al pomeriggio in Croce Rossa.
Il caso finalese si bullismo omofobico era salito rapidamente alla ribalta nazionale. I tre ragazzi quattordicenni dell’istituto alberghiero “Migliorini” avevano tracciato con una penna una svastica accompagnata dalla scritta “Sono gay” sul corpo di un loro coetaneo durante l’ora di ginnastica. La diffusione della notizia e la percezione della gravità del fatto avevano indotto il ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, a disporre un’ispezione nella scuola di Finale Ligure.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli