Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18745 del 13 dicembre 2007 delle ore 09:03

Ceriale, esperienze a confronto: tavola rotonda sulla democrazia partecipata

Ceriale. Dopo l’inattesa caduta della giunta di Pietro Revetria e il successivo commissariamento prefettizio avvenuto alla fine del passato settembre, in attesa che con la prossima primavera arrivino anche le nuove elezioni amministrative, a Ceriale continua il dibattito politico. Il locale Comitato di Cittadinanza attiva ha promosso per questo venerdì 14 dicembre alle ore 21 presso il Bar Garden di lungomare Diaz un incontro pubblico dal titolo “Diamo un volto alla democrazia: partecipazione” al quale prenderanno parte, portando l’esempio della loro esperienza diretta, Mauro Ricotti e Filippo Consiglio, già, rispettivamente, responsabile del ciclo del bilancio partecipativo e consulente per la partecipazione di Pieve Emanuele (Mi), il comune lombardo che ha sperimentato negli scorsi anni nuove forme avanzate di “democrazia partecipata” coinvolgendo più direttamente i cittadini nelle scelte amministrative della città.
“Riteniamo che le condizioni politiche, economiche e sociali in cui versa Ceriale, purtroppo in maniera non difforme da altre realtà del nostro paese, necessitino di rimettere in moto dei meccanismi virtuosi di condivisione della ‘Res Publica’”, spiegano gli organizzatori i quali, facendo appello alla condivisa “onesta e disinteressata voglia di cambiare lo stato di cose varcando i confini di ideologismi e preconcetti”, invitano i loro concittadini a dare un apporto personale alla costruzione di questo percorso “per dare un effettivo contributo alla risalita dal pantano in cui, individualismi, miopia e superficialità hanno condotto la nostra comunità“. “Non vorremmo più assistere – conclude il Comitato di Cittadinanza attiva di Ceriale – alla realizzazione di opere che non sono venute incontro alle esigenze dei cittadini, che sono state prospettate come risolutive di un problema e hanno mancato platealmente l’obiettivo o che hanno soddisfatto unicamente personalistiche velleità di chi vuole esporle per pavoneggiarsi”.


» Fabrizio Pinna

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli