Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18832 del 14 dicembre 2007 delle ore 15:29

Vado: il bilancio 2007 dell’azione amministrativa

[thumb:4752:r]Vado Ligure. Dopo il voto del consiglio comunale che ha approvato la bozza di accordo di programma sulla realizzazione della piattaforma container, il sindaco Carlo Giacobbe ha fatto il punto sull’azione amministrativa del 2007, motivando così la convocazione di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina in Comune. “E’ facile che il 2007 per Vado Ligure sia ricordato come un anno di confronti difficili e anche di difficoltà politiche. Nei primi mesi l’attenzione dei mezzi di informazione è stata attratta dalla richiesta di potenziamento della centrale di Tirreno Power e dall’impegno degli enti locali per contrastare il progetto. Nella seconda metà ha tenuto banco la questione dello sviluppo portuale, delle divisioni e poi della rottura della maggioranza in consiglio comunale su questo tema, fino all’ultimo consiglio nel corso del quale la delibera che esprime la condivisione dell’amministrazione di Vado sull’accordo di programma è stata approvata con una maggioranza nuova, rappresentata da una parte dei consiglieri eletti nella lista che ha sostenuto il sindaco Carlo Giacobbe e dai consiglieri della lista Continuità e Crescita con Bovero. E’ possibile, pertanto, che queste vicende ne nascondano o offuschino altre, forse non meno importanti per la vita dei cittadini e della comunità nel suo insieme”.
E proprio per questo che il primo cittadino vadese si è soffermato sui risultati conseguiti del programma amministrativo: “Il 5 dicembre – ha detto Giacobbe – si sono definitivamente chiuse le procedure di approvazione del progetto e di scelta definitiva del soggetto attuatore del nuovo palazzetto in via Ferraris. Questo ci consente di prevedere definitivamente che nel corso del 2008 inizieranno i lavori”. E poi la scuola: “Assieme agli interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi nelle altre scuole comunali, l’ampliamento della scuola elementare della Valle rappresenta una dimostrazione concreta di quanto l’amministrazione comunale investa nelle attività formative e nella crescita delle nuove generazioni. L’ampliamento offre una nuova aula mensa a norma per 120 bambini,una nuova aula informatica, più altri spazi utilizzabili. L’edificio è stato inoltre attrezzato con pannelli solari”.
Il sindaco Giacobbe ha poi ricordato l’importante convenzione con Italgas per l’estensione della rete di distribuzione del metano a Segno e S. Genesio: “Si tratta di un intervento atteso da molti anni, reso possibile con un accordo di prolungamento della concessione a Italgas fino al 2012, ma anche grazie all’impegno del Comune di assumersi gli oneri di ripristino della sede stradale. Sono previsti nuovi 3780 m di linea”.
Nell’estate 2007 è stata attivata l’area camper, il cui progetto sarà definitivamente completato nel 2008. “Questa iniziativa ha consentito di iniziare a far ordine nel nostro territorio, soprattutto nei fine settimana primaverili e in estate, per quanto riguarda la sosta di caravan e autocaravan
L’effetto positivo non è stato circoscritto al solo problema camper, ma ha indotto maggiore conforto e decoro dell’ambiente, delle attività di ospitalità e tempo libero”.
Sull’installazione di dispositivi automatici di regolamentazione e controllo del flusso luminoso degli impianti di illuminazione pubblica: “Si tratta di un primo importante intervento per il risparmio energetico e il contenimento dell’inquinamento luminoso, parzialmente finanziato dalla Regione Liguria”.
Tra gli altri interventi realizzati o avviati: “Sostituzione fognatura tra il campo ex Traversine e piazza Corradini e la realizzazione loculi in ampliamento del civico cimitero a Bossarino”.
E sui progetti di grande rilievo per cui si stanno definendo gli ultimi atti per l’approvazione: “E’ previsto un nuovo collegamento di via Piave con la strada di S. Genesio per eliminare il transito del traffico pesante dall’abitato. Mercoledì 19 in Consiglio Comunale ci sarà la risposta alle osservazioni per la successiva Conferenza dei servizi deliberante. E poi la nuova Bocciofila, per la quale è annunciata a breve la delibera della Giunta Regionale per l’approvazione della variante, che consentirà l’avvio del progetto, finanziato tramite la realizzazione di alloggi per Cooperative di Abitazione”.
Giacobbe ha poi illustrato alcuni importanti risultati sul piano economico e produttivo per la comunità vadese: dai capannoni artigianali a S. Ermete, area ex Baglietto, l’insediamento della Trony, Gulliver – Cucine & Cucine, il capannone frigorifero del VIO, il Self Service Espresso, l’ampliamento del recupero a fini di ristorazione e pubblici esercizi della ex Stazione F.S. “Un dinamismo – ha affermato Giacobbe – reso possibile anche dalla professionalità e dall’impegno delle strutture amministrative del Comune”.
Sul fronte ambientale e della protezione civile: “la conferma della certificazione EMAS l’ISO 14000,
l’avvio del progetto sulla raccolta differenziata con la distribuzione delle compostiere e la collaborazione con la discarica di Bossarino per la prevenzione incendi”. 
“L’attività della polizia municipale – ha proseguito Giacobbe – ha portato a compimento numerosi programmi ad integrazione e rafforzamento di azioni complessive dell’amministrazione, quali: razionalizzazione della sosta nel piazzale S. Lorenzo, razionalizzazione dei parcheggi in via alla Costa, con disco orario e interdizione ai camper, l’adeguamento del presidio presso le scuole comunali, i controlli sistematici del traffico pesante lungo via Montegrappa, lo sviluppo del progetto di educazione stradale nelle scuole ed interventi di miglioramento della viabilità in via Sabazia, in via Battisti, via Ferraris”.
Per quello che riguarda i servizi sociali Giacobbe ha evidenziato il nuovo sportello per i servizi alla persona, la consulta del volontariato e dell’associazionismo e l’ampliamento dell’Informa Lavoro.
Per lo sport la costituzione della Polisportiva vadese come organismo più efficiente per la gestione delle strutture, per la promozione delle attività e il reperimento fondi.
Infine il centro sanitario assistenziale della Fondazione Ferrero con il trasferimento degli ospiti della vecchia Casa di Riposo nella nuova struttura.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli