Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18922 del 17 Dicembre 2007 delle ore 13:51

Qualità della vita: Savona retrocede di 15 posizioni secondo Il Sole 24 Ore

[thumb:448:r]Savona. E’ Trento la città italiana dove si vive meglio. Sul podio si piazzano anche Bolzano ed Aosta, che conquistano rispettivamente il secondo e il terzo posto nella classifica stilata dal Sole 24 Ore sulla base dei risultati della ricerca “Qualità della vita 2007”.
Al contrario, ancora una volta a detenere il primato negativo in coda alla classifica è una città del Sud ed in particolare della Sicilia: quest’anno spetta ad Agrigento, che precipita in ultima posizione, prendendo il posto che nel 2006 spettava a Catania. 
Secondo gli esperti de Il Sole 24 Ore è Genova la città ligure dove si vive meglio, il capoluogo occupa infatti la 32ma posizione, migliorando di 4 posizioni il dato dell’anno scorso (secondo una statistica analoga pubblicata da “Italia Oggi” la settimana scorsa era Savona il capoluogo ligure più “vivibile”).
Savona retrocede di ben 15 posizioni e si piazza al 40° posto assieme a Venezia, piazzandosi meglio di Varese, Como, Ferrara e Pesaro Urbino. Le altre due province liguri occupano entrambe la 51ma posizione.
Il dossier realizzato dal Sole 24 Ore che, da oltre 15 anni, misura la vivibilità delle 103 province italiane attraverso una serie di dati statistici elaborati in 36 classifiche: al reddito all’occupazione, dalla natalità alla sanità, dai reati alle opportunità per il tempo libero.


» Felix Lammardo

3 commenti a “Qualità della vita: Savona retrocede di 15 posizioni secondo Il Sole 24 Ore”
milena d ha detto..
il 17 Dicembre 2007 alle 15:36

Se questi sono i primi effetti del grande restyling in atto…
L’anno prossimo dove saremo?

Bruno Pirastu ha detto..
il 17 Dicembre 2007 alle 16:35

Non mi stupisco. Quando gli investimenti sono fatti non per i residenti ma per i crocieristi di passaggio e per una parte elitaria della comunità ,le ricadute sono ovvie. Non si vede un programma di verde Pubblico , si enfatizzano operazioni che sono pro-interventi privati , non si parla in modo serio di viabilità , non si parla di sicurezza , si tralasciano interventi di buon vivere che non siano limitati alle piccole aree ( Darsena ) dove , forse , si divertono i giovani spendaccioni ma non certo la comunità dei pensionati che, non credo passino la giornata in attesa delle letture Dantesche e piu interessati al costo dei pelati ,che non alle sculture di Pomodoro, eppure che l’età della popolazione sia sempre più elevata , causa l’esodo per cercare lavoro, è noto e che incide , e come ,su questi indici. Certo che bisogna non solo meditare e riflettere ma anche ricordare.

antonio gianetto ha detto..
il 17 Dicembre 2007 alle 18:33

Forse qualcuno se l’ era bevuta davvero quella di Savona con un futuro turistico?
Segnalo che gli amici di Beppe Grillo di Savona hanno messo in distribuzione il DVD con lo spettacolo “LA SCIENZA IN PIAZZA” Savona 19.06.07; non sarebbe male per quelli che hanno poca memoria, o che non hanno avuto modo di essere presenti, riascoltare le parole del dott. Paolo Franceschi ( Savonese ) e del dott. Maurizio Pallante ( consulente del Ministero dell’Ambiente per l’efficienza energetica ), oltre a quanto ci ha segnalato il comico genovese.
Non dimentichiamo che lo Stesso è giunto da Noi a Sue spese ed in forma gratuita.

CERCAarticoli