Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 18908 del 17 dicembre 2007 delle ore 09:47

Santa Corona: torna l’ambulatorio dei codici bianchi per le festività natalizie

Pietra Ligure. Torna puntuale, insieme alle festività natalizie, anche l’ambulatorio dei codici bianchi pediatrici del Santa Corona di Pietra Ligure, nato per far fronte ai periodi di maggiore afflusso turistico ed espressamente dedicato ai malesseri dei pazienti più piccoli.
L’attività si svolgerà nei locali della Struttura Complessa di Cardiologia – UTIC al primo piano del padiglione Piastra (adiacenti alla S.C. di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza).
L’ambulatorio sarà aperto dalle 14,00 alle 20,00 da sabato 22 dicembre a mercoledì 26 dicembre, da sabato 29 dicembre a martedì 1 gennaio 2008 e, infine, sabato 5 e domenica 6 gennaio. Presso l’ambulatorio saranno presenti un Medico Specialista in Pediatria e un Infermiere Pediatrico.
L’attività estiva dei codici bianchi pediatrici era stata valutata in maniera positiva dalla direzione sanitaria del nosocomio pietrese e per questo motivo il servizio è stato confermato anche in occasione delle vacanze di Natale che richiamano in Riviera numerose famiglie.
Qualche modifica anche all’orario dei Codici bianchi del Pronto Soccorso. Dal 22 al 31 dicembre, quando è previsto il maggior afflusso turistico, l’Ambulatorio dei Codici bianchi sarà aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30 eccezion fatta per il giorno di Natale, durante il quale sarà aperto solo al pomeriggio.
“È importante sottolineare che il potenziamento di questo servizio è possibile grazie all’attenzione nell’utilizzo delle risorse che abbiamo – spiegano dalla Direzione Sanitaria -, cioè risparmiando nei periodi di basso afflusso e incrementando nei periodi delle ferie o delle festività; per fare ciò è importante avere una buona banca dati a cui attingere con le statistiche dei periodi precedenti, prevedendo così le tendenze e le necessità della cittadinanza. Ovviamente bisogna considerare anche altre variabili come le modifiche ambientali del clima, o quelle sociali, per esempio l’apertura e la chiusura delle scuole. Per questo motivo – concludono dalla Direzione Sanitaria -, apportiamo le modifiche ai codici bianchi proprio a ridosso delle festività, per poter avere il quadro completo del periodo senza tralasciare niente”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli