Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 19105 del 21 dicembre 2007 delle ore 12:13

Albenga, via libera al recupero dell’area dell’Ortofrutticola

[thumb:4849:r]Albenga. Dopo un ampio dibattito che si è protratto fino all’una di questa notte, è stato approvato dal consiglio comunale di Albenga, all’unanimità ma con i soli voti della maggioranza, lo strumento urbanistico attuativo (SUA) per il recupero dell’area di via Dalmazia nella quale dal 1969 ha sede “L’Ortofrutticola” e che consentirà alla cooperativa stessa di garantirsi, dopo una probabile transazione, le risorse economiche sufficienti per uscire dalle sue attuali difficoltà finanziarie e portare infine a compimento il progetto della nuova sede nella regione Massaretti della frazione di Bastia.
Per quanto riguarda l’area di via Dalmazia, dopo la bocciatura per “manifesta improcedibilità” avvenuta nel maggio scorso del progetto presentato dall’Ortofrutticola che prevedeva “un carico insediativo di 52.000 metri cubi”, la commissione edilizia comunale aveva alcuni giorni fa dato il via libera al nuovo progetto che riduceva la cubatura a poco meno di 43.000 metri cubi. La necessità di ridimensionare il progetto aveva occasionato nella seduta consigliare del passato 2 agosto un aspro confronto tra la maggioranza e la minoranza contraria, persuasa che si trattasse di una misura quasi gratuitamente “punitiva” nei confronti dell’Ortofrutticola; più pacato è stato il confronto in questo ultimo consiglio, sebbene i consiglieri Angelo Barbero (AN), Sergio Savorè e Rosalia Guarnieri (Lega Nord), Mauro Vannucci e Roberto Schneck (Forza Italia) abbiano continuato mantenersi su posizioni fortemente critiche, preferendo abbandonare l’aula all’atto della votazione dello strumento urbanistico attuativo.
Dichiara il sindaco Antonello Tabbò: “È grande la soddisfazione per essere giunti al termine di un cammino, che ci ha portati al raggiungimento di un risultato positivo sia per la città che per la Cooperativa l’Ortofrutticola, pietra miliare per l’economia della Piana”.
“La Cooperativa potrà finalmente proiettarsi verso il futuro con una solida base economica, superando l’empasse dell’ultimo periodo – interviene Marco Bregoli, consigliere delegato all’agricoltura – e ritornando a ricoprire il ruolo fondamentale che le spetta nell’economia e nel settore agricolo”.
Commenta infine Marco Ansaldi, presidente dell’Ortofrutticola: “Siamo soddisfatti di aver raggiunto questo obiettivo. Grazie all’approvazione del SUA, la Cooperativa l’Ortofrutticola, con il consiglio di amministrazione e i suoi 900 soci, avrà la possibilità di concludere un lungo percorso iniziato nel 1995, costellato da varie tappe. Per quel che concerne la cubatura, condivido le posizioni del Comune, ma, in sincerità, se avessimo ottenuto più metratura sarebbe stato ancora meglio.
Inoltre pochi giorni fa abbiamo ottenuto anche l’approvazione della variante per il capannone in Regione Massaretti, danneggiato in estate da un incendio. Questi risultati rappresentano la ripresa e l’impegno della Cooperativa”.

[image:4849:c:s=1]

[image:4848:c:s=1]


» Fabrizio Pinna

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli