Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 19122 del 21 dicembre 2007 delle ore 18:07

Fisco: 86,5 mln recuperati dall’agenzia delle entrate, 35 solo a Savona

[thumb:4853:r]Regione. Sono stati 86,5 i milioni di euro recuperati nel 2007 in Liguria dall’Erario grazie ai controlli dell’Agenzia delle Entrate, con un aumento del 25,6% rispetto ai 69 milioni del 2006. Il direttore regionale, Enrico Pardi, i responsabili dell’Accertamento, Caterina Puddori e Roberto Bonfanti, della Fiscalità, Sergio Gabrocev e dei Servizi ai Contribuenti, Elisabetta Curti hanno illustrato i risultati oggi nel corso di una conferenza presso la sede di via Fiume.
Gli accertamenti eseguiti nel 2007 sono stati 15.069 (+15% rispetto al 2006), il 96% dei quali si è concluso con esito positivo e più del 60% sono terminati senza contestazione da parte del contribuente alla Commissione Tributaria Regionale. Sono 89 le attività commerciali liguri che hanno subito la sospensione dell’autorizzazione all’esercizio a causa della mancata erogazione dello scontrino (26 a Genova, 17 a La Spezia, 35 a Savona e 11 a Imperia).
“I risultati del 2007 – ha detto Pardi – sono più che soddisfacenti sia nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale che in quello dei servizi al contribuente. I nostri sportelli in un anno hanno erogato servizi a mezzo milioni di cittadini, sviluppando servizi web per le dichiarazioni e i contratti di locazione. Il lavoro congiunto di banche dati, agenzie estere e indagini finanziarie è sempre più proficuo”. Pardi ha sottolineato che l’aumento di riscossioni è arrivato a parità di risorse umane rispetto al 2006: “solo due mesi fa per fortuna abbiamo assunto 15 nuovi dipendenti” ha commentato. Il direttore regionale ha annunciato l’imminente chiusura di un’indagine su “un’importante catena di alberghi ligure” e ha sottolineato che la legge finanziaria 2008 riserverà 150 nuove assunzioni all’agenzia delle Entrate della Liguria.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli