Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 19166 del 23 dicembre 2007 delle ore 16:51

Eccellenza: crolla la Loanesi, l’Andora lotta ma non basta

[thumb:1044:r]Loano. In settimana la Loanesi ha perso molte pedine importanti (Cassaro, Prunecchi, Di Palma, Monti) e il tecnico Dondo si è ritrovato con un organico ridotto, simile a quello di un mese fa. I limiti dei rossoblu sono emersi fin da subito nell’incontro che li vedeva opposti ad una delle ultime in classifica, la Corniglianese. Gli ospiti vanno in vantaggio già al 5° con Granvillano. La reazione della Loanesi è sterile e al 26° la situazione si complica: Monge commette un fallo che viene sanzionato con il cartellino giallo, protesta vivacemente e viene espulso. Al 38° Bartalini ruba palla a Dondo, crossa in area per Granvillano che di testa raddoppia. Al 53° Alberico esce su Granvillano atterrandolo, ma si fa perdonare parando il tentativo di trasformazione del conseguente calcio di rigore da parte di Crapisto. Il terzo goal ospite arriva al 75°: Memoli insacca approfittando di un’uscita di Alberico che resta a terra. I locali protestano per l’episodio, ma a Dondo non resta che sostituire il portiere con Rumbolo. Il neoentrato Calliku all’80° si fa male e, esaurite le sostituzioni, i locali terminano la gara in 9 uomini. La Loanesi è partita con Alberico, De Stefani, Monge, Bocchi, Dondo, Ferro, Fanelli, Pastorino, Setti, Procopio, Mela.
Al Begato 9 di Genova l’Andora è uscita sconfitta da una compagine in forma quale la Bolzanetese. I locali partono a spron battuto. Al 3°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Rotunno, Cardinali calcia di poco a lato. Al 6° Rotunno batte una punizione direttamente a rete ed il suo tiro sorprende Bonavia: 1 a 0. Al 14° Lorossu devia in angolo un tiro piazzato di Garassino. In un paio di occasioni i biancoazzurri non trovano la deviazione decisiva sotto porta. Sul fine del primo tempo l’Andora trova il pareggio: è il 44° quando un cross di Garassino viene respinto con la mano da D’Asaro. Calcio di rigore, Paolo Rossi trasforma con un rasoterra alla destra di Parodi. Ad inizio ripresa nuovo vantaggio bluarancio con Giuri che da pochi metri mette in rete. Al 17° Rotunno approfitta di un errore di Fornari e batte Bonavia. Ma la partita non si chiude: al 76° Giovinazzo dà palla a Grande che mette in mezzo e Rossi di testa infila la sfera in rete. I biancoazzurri si gettano in avanti alla ricerca del pari che però non arriva. Mister Nicola Rossi ha schierato Bonavia, Fornari, R. Gagliolo, Mambrin (s.t. 24° Giovinazzo), Garassino, Gandossi, Sparaccio (s.t. 12° Scaglione), D. Gagliolo (s.t. 12° Panarello), Rossi, Serrami, Grande. A disposizione: Scanu, Carulli, Pertosa, Carofiglio.
Avendo ottenuto 1 solo punto nelle ultime 7 partite, l’Andora si trova ora in una situazione difficile. Viene infatti agganciata dalla Caperanese che si è notevolmente rinforzata nelle ultime settimane. I chiavaresi hanno travolto il San Cipriano con le marcature di D’Angelo (2), Spanò e Bottaro. Per la Caperanese è la 4° vittoria, per il San Cipriano l’11° sconfitta. All’ultimo posto resta anche il Valdivara, superato a domicilio da un Rivasamba desideroso di riscatto dopo le recenti delusioni. Massa, Lavagnino e Fontana hanno firmato il successo degli ospiti, un rigore trasformato da Manfredi ha reso meno amara la sconfitta degli spezzini.
Il match clou della giornata ha sancito la superiorità della Virtus Entella che, andata in svantaggio per il goal di Angelotti, non solo ha mantenuto l’imbattibilità, ma ha anche conquistato la vittoria. Le reti di Rei e Venuti lanciano i biancocelesti a + 6 sulla Sammargheritese: la strada verso la serie D è in discesa.
Dopo una lunga serie positiva, si ferma il Borgorosso Arenzano, proprio quando poteva balzare al 2° posto. La compagine allenata da Fossati è tornata a casa battuta dalla Sampierdarenese, in goal con Spatari e Susino. L’unico pareggio della giornata, a reti inviolate, è stato quello tra Pontedecimo e Bogliasco. Gli ospiti sono, al pari della Loanesi, la formazione che pareggia di più: 7 volte in 15 partite.
La Culmvpolis recentemente è apparsa trasformata e sembrava lanciata verso le zone tranquille di metà classifica. La sua rincorsa ha subito un intoppo a causa di un volitivo Busalla che, con le realizzazioni di Narizzano su rigore e di De Mattei, è passata in casa dei genovesi, andati a segno con Pilleddu.
I risultati della 15° giornata, nella quale ci sono state ben 4 vittorie esterne:
Bolzanetese Virtus – Andora 3 – 2
Caperanese – San Cipriano 4 – 0
Culmvpolis – Busalla 1 – 2
Loanesi San Francesco – Corniglianese 0 – 3
Pontedecimo Polis – Bogliasco 0 – 0
Sammargheritese – Virtus Entella 1 – 2
Sampierdarenese – Borgorosso Arenzano 2 – 0
Valdivara – Rivasamba 1 – 3
La classifica:
1° Virtus Entella 37
2° Sammargheritese 31
3° Borgorosso Arenzano 30
4° Rivasamba 30
5° Pontedecimo Polis 27
6° Bolzanetese Virtus 24
7° Busalla 21
8° Loanesi San Francesco 19
8° Bogliasco 19
10° Sampierdarenese 18
11° Culmvpolis 16
12° Caperanese 13
12° Andora 13
14° Corniglianese 11
15° Valdivara 8
15° San Cipriano 8


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli