Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 19257 del 27 dicembre 2007 delle ore 16:41

Burlando su politica, portualità e sociale: “positivo il bilancio 2007”

[thumb:3206:r]Regione. Il presidente della Regione Claudio Burlando ha tracciato un bilancio del 2007 positivo per la sua giunta e la maggioranza di centrosinistra che la sostiene. Superate le crisi minacciate dall’ala radicale della sinistra, Burlando evidenzia come su molti provvedimenti importanti “sia emersa una compattezza della maggioranza”. “Biasotti ha ricordato di avere finito la legislatura con 21 consiglieri – ha detto Burlando -, noi invece siamo già aumentati di uno”. “E’ stata necessaria una guida ferma – ha aggiunto il presidente – e di recente mi sono dovuto concentrare di più sulle questioni interne e sul meccanismo decisionale, e questo sacrificando alcune cose che potrebbero essere utili, come le missioni internazionali”. Per quanto riguarda il programma di governo, “l’impianto legislativo sostanzialmente mi pare concluso – ha detto ancora Burlando -. Nel 2008 restano ancora due passaggi sul turismo e quello sul riordino ospedaliero, la Finanziaria e la legge sul lavoro”. Il presidente è soddisfatto di quanto fatto sul piano sociale: “Il Governo ha accettato di incrementare il fondo per la non autosufficienza, che è la cosa più rilevante – ha detto -. Diamo 350 euro a famiglie con un disabile o un anziano assistito a casa. Passiamo da 7,5 milioni nostri nel 2006 a 10 nostri e 7 statali nel 2008. In questo fine anno siamo passati da 2500 a 4000 famiglie assistite, di cui l’80% non segnalate ai servizi sociali, perchè evidentemente soffrivano in silenzio”. Burlando ha ricordato ancora la riduzione dell’Ire ai redditi più bassi: “non è un trasferimento come dice il centrodestra, perchè tagliamo 32 milioni e ne prendiamo 16 con l’obiettivo di tagliare nei prossimi anni anche ai redditi oltre i 25.000 euro, senza aumentare nulla”. Dal settore energetico, che pagherà più Irap “nono ho ricevuto nessuna rimostranza. Capiscono che la sanità è di tutti e che ridare qualcosa a chi ha redditi bassi è importante”.
Ma è sulla portualità che il presidente Burlando ha rivendicato l’azione politica della giunta regionale, in particolare il federalismo fiscale per le tasse generate dai traffici dei porti liguri è ritenuto il provvedimento più significativo, e anche “clamoroso dal punto di vista istituzionale”.
“Ora si dovranno fare i decreti applicativi e soprattutto – ha spiegato Burlando – il Governo fisserà a gennaio il tendenziale da cui partire per calcolare l’extragettito che la Liguria potrà tenere. Se sarà l’inflazione programmata o il Pil nominale al 4%, va bene, se sarà molto più alto no”. “E’ per importante – ha sottolineato Burlando – che per la prima volta accada un fatto così clamoroso. La Liguria, piccola regione che ha il 3% della popolazione ma che movimenta il 60% dei contenitori nazionali, potrà infatti disporre finalmente di significative risorse per le sue infrastrutture, a iniziare dal Terzo Valico ferroviario, indispensabile per collegarci alla grande rete ad alta capacità della Ue”.
“Siamo convinti che l’anima di questa regione sia il mare e la grande forza economica sia la portualità, mentre il punto debole resta l’orografia, perchè non abbiamo gli spazi della pianura: per fare crescere il sistema dobbiamo puntare sull’incremento del trasporto ferroviario”. Nel 2008, una partita importante sarà l’impostazione degli investimenti dei fondi europei: circa 1,3 miliardi (200 milioni l’anno), per sei anni, compresi i co-finanziamenti statali, da dividere tra formazione, sviluppo, fondi per le imprese, agricoltura. “Avremo novità – ha detto Burlando – tra cui il minor uso di bandi e più progetti integrati co-definiti con il territorio per accelerare i tempi. I fondi non saranno pi vincolati alle mappe della zonizzazione, perchè non sono più destinati alla coesione ma alla competitività“.


» Felix Lammardo

1 commento a “Burlando su politica, portualità e sociale: “positivo il bilancio 2007””
antonio gianetto ha detto..
il 27 dicembre 2007 alle 18:06

“””Diamo 350 euro a famiglie con un disabile o un anziano assistito a casa “”” al mese o all’ anno?
A Savona, Qualcuno propone di darne 300 ( all’ anno ) a chi possiede un cane!

CERCAarticoli