Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 19297 del 28 dicembre 2007 delle ore 15:08

Albenga, la Sinistra Democratica su polo scolastico e Curia

Non vi è dubbio che i cittadini di Albenga e in particolare coloro che alle ultime elezioni Comunali e Provinciali hanno concesso la loro fiducia al centro-sinistra siano in larga parte sfiduciati e preoccupati per gli impegni finora non evasi in materia scolastica dagli Enti locali competenti.
Qualcuno aveva espresso già quest’estate la propria preoccupazione poiché aveva intravisto il rischio che i problemi atavici in materia di logistica scolastica avrebbero trovato nell’immediato una risposta privatistica e non pubblica.
E ciò, purtroppo, rischia di succedere perché le istituzioni pubbliche e le forze politiche invece di darsi da fare, per iniziare per prime un nuovo “polo scolastico” sul comprensorio di Albenga, pare che “giochino” a bisticciarsi per lasciare strada ai privati e nel caso particolare alla realizzazione del “polo educativo ecclesiastico” della Curia Vescovile.
Che non sia una tattica?
Speriamo di no, perché allora c’è da pensare che le forze politiche di centro-sinistra invece di rispettare gli impegni presi con gli elettori, si impegnano a rispettarne altri trattati sicuramente non alla luce del sole.
Il Sindaco sostiene che gli albenganesi non si debbono preoccupare, ma allora compia qualche atto concreto per far tacere i maligni. Il vice sindaco come nell’operazione torri dell’ospedale si dice entusiasta della nuova colata di cemento, si vede che nel suo DNA FAMIGLIARE il calcestruzzo occupa una parte considerevole del genoma.
Auspichiamo che qualcuno dia luce a questa vicenda che col passare del tempo sta diventando sempre più nebulosa.
Gli organi competenti pubblici si attivino per dare risposte celeri e concrete agli impegni pubblici assunti.
In uno Stato “apparentemente laico” non deve operare un modello di istruzione solamente confessionale.
Barbero nel suo intervento ha imitato uno dei numeri più esaltanti del grande mago Houdini.
Ma come può dimenticare improvvisamente di aver sbandierato ai quattro venti di essere Lui e solo Lui l’artefice, nella duplice veste di Consigliere Regionale e di Capo gruppo Consigliare di Albenga, della vendita delle volumetrie del vecchio ospedale di Albenga, dopo aver inventato un accordo che avrebbe reso sicuramente appetibile l’affare agli imprenditori privati ?
Ora improvvisamente, solo perché ha cambiato casacca, “cade dal pero” e si meraviglia che a qualcuno l’operazione è piaciuta o se qualcun altro ha espresso giudizi positivi.
Ci vuole proprio una bella faccetta !!!!!!!!
Speriamo che il 2008 porti ad Albenga tempi migliori , idee che aiutino a governare meglio questa città e figure politiche che non siano solo da “Album Panini”.

Sinistra Democratica


» Redazione

1 commento a “Albenga, la Sinistra Democratica su polo scolastico e Curia”
reuter ha detto..
il 30 dicembre 2007 alle 18:10

cari signori della sinistra democratica mi sembra che voi inviate lettere ed articoli ma nessun giornale locale eccetto quellli telematici pubblicano i vostri articoli. Come mai? si vede che qualcuno non vuole essere disturbato durante le cosidette manovre e ha dato ordine tassativo di ignorarvi e solerti giornalisti obbediscono subito. meditate cari compagni il potere non vuole essere disturbato e la libera stampa obbedisce immediatamente.

CERCAarticoli